Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 30 ott – Da un po’ di tempo i virologi e gli infettivologi ci hanno abituato a prese di posizione anche su ambiti sociologici, politici, economici. Certo, si potrebbe dire che diventa inevitabile quando un virus si innesta a tal punto nel corpo della società: per cui, il tentativo di arginarlo da parte dei medici si traduce nell’interrogarsi a tutto tondo sui meccanismi all’interno della stessa. Però qui sembra che il segno sia stato passato, soprattutto quando il solito Galli, in collegamento nella trasmissione di Formigli Piazzapulita, si lancia in una critica delle elezioni regionali di settembre e del referendum costituzionale. Non sa più chi colpevolizzare l’infettivologo del Sacco. E ieri se l’è presa con la democrazia. «Sto facendo il conto di quanto ci sono costate le elezioni di settembre», tuona: un’espressione forte, che uno scienziato dovrebbe permettersi di pronunciare solo fornendo dati, cifre, statistiche e correlazioni dirette.

Quando però si scende nel dettaglio di questo costo e soprattutto del nesso che vi sarebbe tra voto e contagio, il virologo si trincera in un vaghissimo «ci saranno anche i dati a dimostrarlo», senza però fornirne alcuno. D’altronde Galli, nello stesso filmato, liquida quelle che sono attività fondamentali di un sistema democratico quasi con una scrollata di spalle, lasciando di stucco persino Formigli.
La morale è sempre la stessa: per una certa parte dei virologi stellati è tutto sacrificabile –l’economia, la politica, la società – il punto è che si può andare a «sbattere per il virus», usando una espressione cara a Galli, ma si può anche andare a sbattere perché si è rinunciato a vivere del tutto.

La tua mail per essere sempre aggiornato

5 Commenti

  1. Ulo-di-Munch-Galli HA ROTTO I COGLIONI !!!! Manco va mai in reparto , manco sa QUANTI pazienti ci sono in TI nel suo ospedale !!!! Passa le giornate i TV e paventa il momento del
    RITORNO ALL’ ANONIMATO !!!! ( e la fine dei SOLDI FACILI per le comparsateTV )
    a quasi 70 anni è la sua fine-carriera o morte-del-gallo Cigno proprio NO !!!…

    Umanamente posso capire la sua brama di denaro e fama …. ma siccome MI danneggia ….
    VADA AFFANCULO !!!

    Gli ospedali ed il sistema sanitario italiota sono al collasso …. perché FANNO CAGARE !!!!
    grazie anche a medici GIURASSICI come Galletto e Burioni ….

    I medici di base NON fanno UN CAZZO ! Ti mandano al Pronto Soccorso ….

    il Pronto Soccorso della mia città è da DECENNI , quasi tutti giorni, citato sul giornale locale perché “al collasso” , certo il 99 % è in codice VERDE ….. fate pagare 100 € ai ROMPIBALLE …. e vedi che si SGORGA magicamente !!!!

    ed il 90% dei malati SARS-COV-2 …. potrebbe essere curato a CASA !!! ah già , da chi ? medici di base ????

    ed abbiamo chiuso il cerchio …..

    Panta rei

    • Aggiungi che siccome si sente professore a tempo indefinito (come tanti altri coglioni di mentalità sessantottina), non studia più un cazzo: così il quadretto “edificante” è completo

Commenta