Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 17 mar – La pandemia sta purtroppo mettendo a dura prova il sistema sanitario italiano, ma se i medici stanno compiendo sforzi immani negli ospedali per prendersi cura delle persone contagiate dal coronavirus, nulla possono contro l’idiozia. D’altronde, quest’ultima è un disturbo notoriamente incurabile. Chissà dunque cosa penseranno i professionisti sanitari leggendo l’ultimo post su Facebook dell’impareggiabile Christian Raimo, da qualche settimana orfano della caccia alle streghe fasciste e a rischio solipsismo. Così, curiosi di gustarci qualche amenità d’evasione, ci siamo tuffati sul profilo del nostro professore di scienza della fuffa preferito. E invece di rinvenire qualche bischerata sul pericolo razzista alle porte, abbiamo trovato uno sfogo che farebbe strabuzzare gli occhi anche ai reduci delle comuni sessantottine. E’ da leggere tutto d’un fiato.



“Non si trova la roba”

In questi giorni non si trova roba. Gli spacciatori sono chiaramente scomparsi. I rifornimenti sono chiaramente bloccati. Zero fumo, erba, coca, eroina. I tossicodipendenti ma anche chi ne fa un uso abituale, anche solo ludico, stanno subendo contraccolpi fisici e psichici notevoli. I medici sono surclassati da richieste di aiuto. Tra le tante cose che questa pandemia ci fa capire è il valore dell’antiproibizionismo, e che il proibizionismo ha anche degli effetti sociali devastanti”. Rileggetelo pure con calma, prendetevi tutto il tempo necessario per apprezzare l’ultima perla di chi, a ogni piè sospinto, prova a darvi lezioni di educazione e umanitarismo. Perché Christian Raimo stavolta si è superato e ha davvero scritto che il coronavirus sta creando problemi ai poveri tossici.

Deliri tremendi

Ma non solo, pure chi vorrebbe far uso di eroina e cocaina a scopo “ludico” non riesce a reperire la sua amatissima droga. La quarantena costringe tutti a restare chiusi in casa e purtroppo sono da mettere in conto sporadiche scene di isteria, estemporanee rabbie incontrollate, eccessive impulsività, paranoie e magari pure qualche effetto allucinogeno. Eravamo però convinti che il delirium tremens fosse una reazione psicotica associata all’astinenza prolungata da bevande alcoliche in soggetti affetti da alcolismo cronico. Siamo costretti a ricrederci e ci sentiamo in dovere di segnalare questa straordinaria scoperta alla comunità scientifica: in certi soggetti pure la mancanza di ore d’aria può generare deliri improvvisi.

Eugenio Palazzini

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

15 Commenti

  1. Che schifo, che degrado, che merda! Una Rivoluzione Nazionale e Popolare presto spazzerà via queste caricature di intellettuali borghesi globalisti del cazzo!

  2. Ah, ecco: quindi ecco che i piddioti sono d’accordo con la diffusione di droghe, e che i negri sono ben accetti ANCHE per sti motivi. Ma ha da cambià la musica… Molto presto. Per il momento siete salvi, perchè ci avete preso sull’orlo del precipizio della rivolta, con questo virus del cazzo: ma non sarà per sempre.

  3. certe volte mi chiedo…
    ma questi di sinistra,
    troveranno pure il fondo della fossa biologica
    che hanno nel cranio?

    macchè…vanno sempre più giù:
    devono avere un cranio pentadimensionale

  4. io sono a favore del controllo statale sulla commercializzazione della cannabis, ma questo qui è completamente fuori di testa, sta veramente male

  5. Bisogna capirli, per loro so’ problemi anche questi…
    Ma a ben vedere dal tenore di quello che dice mi sembra che il buon Raimo ne abbia fatto una bella scorta…

  6. Forse, i medici saranno SUBISSATI da richieste di aiuto… lui invece è SURCLASSATO nella conoscenza dell’italiano anche dal mio gatto

  7. Ma voi siete di una presunzione inaudita, solo forse al pari della vostra idiozia… a prescindere dal personaggio e delle sue infelici dichiarazioni che tradiscono la sua probabile dipendenza..
    Sono almeno 4 anni che rompete le palle con i neri e la cannabis light…!!! Io non dico che la sinistra aveva individuato il problema, ma sicuramente non è messa male come il seguito della destra italiana… Neanche adesso che siamo al delirio riuscire a non parlare a sproposito. Lo capite che cercano il vostro consenso sulla base di un odio pressappochista, basta che ci dicano NEGRI e DROGA che non capire più niente… Sapere cosa sono i flussi migratori nel 2020? Sapete che cos’è la cannabis e cosa la dipendenza da stupefacenti.
    Un tempo avrei scritto “presto o tardi i nodi verranno al pettine” oppure “le dinamiche politiche di Salvini riveleranno un giorno il loro vero volto”… Iniziate a capire che il QUEL giorno è arrivato, io sono comunista socialista, e come tale oggi mi sento di avere ragione, perché io sono anni che voglio uno stato con i poteri economico accentrati, invece voi avrete votato Berlusconi e Salvini, il primo chiaramente ed il secondo subdolamente promotori del capitalismo, della libera impresa e del libero mercato… Questo ha fatto il vostro libero mercato… Che le mascherine, considerate dispositivi di bassissima tecnologia, vengono prodotte solo in Cina ed India. Avete riso in faccia ai comunisti che si battevano per i diritti dei lavoratori del terzo mondo, Ve lo ricordate? Che lo vogliate o meno, è il centro destra che supporta il modello americano. Quindi statevi un po’ calmini, perché… Se non lo avete capito… Questo è il nostro momento… Se pensiate che non è così, anzi che è l’esatto contrario, andate a ripassare il libro di storia e poi il vocabolario.. Cos’è il socialismo?… Questo è il tempo delle politiche sociali

  8. Il lavoratore che si alza tutte le mattine per recarsi al lavoro, compie tutti i giorni un atto di eroismo. Egli è molto più degno di tutti i falsi profeti che pretendono di rappresentarlo. Per questo sono stato, e sono socialista!
    Questo è il socialismo! E questa è una frase di Sua Eccellenza Cavaliere Benito Mussolini!
    Il fascismo altro non è, che il socialismo secondo Mussolini!!!

  9. Guardate che è un discorso più profondo e difficile…è tutto verissimo…ser.t. presi d’assedio da eroinomani nn in terapia o da chi cerca metadone (sostitutivo dell’eroina)…per nn parlare dei tossicodipendenti che se ne sbattono della quarantena e vanno in giro senza dpi mettendo a rischio la propria salute e quella degli altri.
    Fra poco finiranno anche i soldi e cosa succederà? Tra eroinamani in necessità della loro dose, tra chi nn può mangiare sarà una vera e propria catastrofe.

    Vero…la colpa principale è della droga, ma in questa situazionevediamo i gradi limiti del proibizionismo.

Commenta