Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 28 set – La Sicilia da diverse settimane è interessata da notevoli aumenti di positivi al Covid-19. I casi in totale, presenti nella terra sicula, sono poco più di mille. Il trend è stato in continuo aumento dai primi giorni di settembre. Fin dalla fine di agosto, il tema dell’allerta sulla pandemia in Sicilia era sulla bocca di tutti. In molti ricorderanno le diatribe nazionali sul tema immigrazione e Covid-19. Ai tempi dello scontro tra Nello Musumeci, attuale presidente della regione Sicilia ed il premier Conte, si notava, infatti, che l’immigrazione interessante l’isola della Trinacria nonché le isolette minori quali Lampedusa e Linosa diveniva un problema gravoso se osservato nell’ottica dell’emergenza pandemica.

L’ordinanza di Musumeci

Gli hotspot dell’isola erano al collasso e di fronte ad un emergenza sanitaria, la gestione dell’immigrazione era fondamentale per evitare ulteriori contagi. Da quei giorni i contagi sono aumentati e la situazione ha costretto il presidente Musumeci a metter in atto dei provvedimenti. “Obbligo per ogni cittadino al di sopra dei 6 anni di tenere sempre la mascherina nella propria disponibilità, quando si è fuori casa“, recita l’ordinanza. “Nei luoghi aperti al pubblico la mascherina deve essere indossata se si è nel contesto di presenze di più soggetti. Si è dispensati solo quando ci si trova tra congiunti o conviventi”.

Quanto durerà il provvedimento siciliano

Il provvedimento inizierà giorno 30 settembre e durerà fino al 30 ottobre. Le disposizioni prevedono, inoltre, importanti divieti di assembramento e viene raccomandato il buon senso da parte di tutti i siciliani nel rispettare il nuovo decreto isolano. Lo stesso Nello Musumeci ha riferito: “I casi di Covid continuano ad aumentare: occorre mantenere la massima prudenza per proteggere i più fragili”. Si aggiunge quindi alla lista dei presidenti di regione che hanno imposto dei decreti più decisi dopo la fine del lockdown.  Proprio su quest’ultimo tema il presidente siciliano ha detto: “La Sicilia non vuole un nuovo lockdown, ma per impedirlo dobbiamo impegnarci tutti, soprattutto i più giovani”.

Rosario Lanzafame

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta