Roma, 9 mar – “Stop al super green pass dai locali all’aperto dal 1° aprile“: lo annuncia il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, assicurando che “l’estate sarà senza restrizioni“. “Nei prossimi giorni verrà stabilito un cronoprogramma e dal primo aprile inizierà una fase di graduale allentamento. Ci saranno situazioni in cui il green pass non sarà più necessario, ad esempio per bar, ristoranti e altri locali all’aperto. Così come per tutte le altre attività all’aperto. Credo sicuramente questo da aprile non sarà più necessario”. Lo afferma Costa ai microfoni di Radio anch’io, su Rai Radio1.

Costa: “Stop al super green pass per i locali all’aperto dal 1° aprile”

Via via si procederà con “altri allentamenti”, assicura il sottosegretario. “Credo che entro giugno avremo uno scenario che ci consentirà di arrivare all’estate senza più restrizioni”, afferma Costa. Anche se nel frattempo, sottolinea, gli italiani devono continuare a farsi la terza dose del vaccino. La road map per l’allentamento delle restrizioni, annunciata dal premier Mario Draghi negli scorsi giorni, inizia a prendere dunque forma. Dal 1° aprile (con la fine il 31 marzo dello stato di emergenza sanitaria) sarà dunque possibile mangiare all’aperto in bar e ristoranti senza dover esibire il super green pass. Nei locali al chiuso invece il green pass potrebbe rimanere.

Lavoratori over 50: prima del 15 giugno stop a super green pass, basterà quello base

Sul fronte del lavoro, Costa chiarisce che anche se l’obbligo vaccinale per gli over 50 resta confermato fino al 15 giugno il super green pass potrebbe passare a quello base prima di quella data. Il sottosegretario parla di “una valutazione che stiamo facendo, sulla quale personalmente sono d’accordo, di trasformare, prima del 15 giugno, il green pass rafforzato in green pass base“. Perché “questo consentirebbe a molti cittadini di tornare a lavorare ovviamente facendosi il tampone ogni due giorni”. “Una data precisa ancora non c’è – chiarisce Costa – ma l’ipotesi è anticipare la data del 15 giugno”. Ciò significa che gli over 50 potranno tornare a lavoro con il solo tampone negativo.

Certo è che, non solo sul fronte dei lavoratori, con la pandemia ormai agli sgoccioli l’Italia è rimasta l’unica nazione europea ad imporre ancora il super green pass per fare praticamente qualsiasi cosa.

Adolfo Spezzaferro

La tua mail per essere sempre aggiornato

6 Commenti

  1. Criminali sociopatici diabolici vogliono continuare ad ucciderci e renderci invalidi con i veleni ad elevata tossicità obbligatori.Lo dimostrano i dati delle segnalazioni in europa, dove siamo arrivati a 40 mila morti sospette da questi veleni denunciate e a 1 6 milioni di effetti collaterali gravi.E solo una minima parte viene correlata ai veleni o denunciati.

  2. Io lo stipendio lo prendo lo stesso, anche se preferirei non prenderlo visto che l’ischemia cardiaca è la prima causa di morte in Italia.

    Purtoppo come apparato cardiocircolatorio faccio pena ma almeno a livello immunitario ho superato la pandebufala senza mai portare mascherine quindi perché dovrei fare inutili vaccini?

    I miei globuli bianchi per lo meno funzionano ancora anche se è una magra consolazione.

  3. Sconvoltissimo, ma pur sempre operativo (è già molto), occhio al gruppo sanguigno e antiche abitudini alimentari oggi pure gestite a livello industriale.

  4. Fabio, un medico del lavoro è rimasto attonito quando gli ho detto che ancora lavoravo ma fare l’invalido vero con le pensioni da fame che danno non conviene.

    Comunque sempre attentissimo, in proprio, a cercare di mantenere quel poco di salute che mi resta quindi non neccessita che Draghi, Speranza, Sileri, Costa e compagnia che pare inizino a sentire prurito al collo, si preoccupino della mia salute, ci so pensare da solo.

    Sono così presuntuosi e pieni di sè stessi, o forse le minacce degli sponsor gli sembravano più probabili , che neanche hanno fatto tesoro del consiglio che diedi a Conte
    https://massimosconvolto.wordpress.com/2020/05/03/conte-dellarmir/

    gli ignoranti a pancia vuota non sono molto inclini ad usare la ragione. 😀

Commenta