Il Primato Nazionale mensile in edicola

Fermo, 11 lug – E’ la solita Boldrini quella che ieri è andata in scena ai funerali di Emmanuel, il nigeriano morto in seguito ad una colluttazione con Amedeo Mancini. Anzi, forse è pure peggio del solito perché “è salita su un palcoscenico più tragico” rispetto alla sua scrivania nell’aula della Camera, e il suo patetico savoir faire piagnucolante risulta ancora più fastidioso.

“Tutto sembra nascere da una terrificante battuta razzista”, questo è l’incipit della video intervista rilasciata a Repubblica.it. “Ripeti all’infinito una bugia e questa diventerà verità” tuonavano i gesuiti e ci sembra proprio questo il caso. Perché stando alla ricostruzione degli inquirenti non ci sembra affatto che la lite sia scaturita dalla “terrificante battuta razzista”. “Sono qui per stare vicino alla giovane compagna di Emmanuel, per dimostrare solidarietà a Don Vinicio e alla sua comunità”. Avete capito bene? La Boldrini pappa e ciccia con il prete influente che scrive su Repubblica e che ottiene finanziamenti pubblici per gestire l’emergenza immigrazione. Dopodiché si segue il solito copione fatto di fuffa antirazzista, di “non permetteremo mai che la nostra società si inquini con il razzismo”, di “è importante che chi ha ruoli pubblici non faccia certe esternazioni razziste” fino ad arrivare ad un “invito” ai media nel trattare la questione “in un certo modo”. Come a dire: “cari giornalisti, mi raccomando nel sottolineare la causa di tutto ciò e cioè lo strisciante razzismo che pervade i cuori di milioni di italiani”. Sembra più una minaccia ai media non allineati (qualora ne fosse rimasto qualcuno). La frase che ci risulta però più fuori luogo è: “Noi istituzioni abbiamo il dovere di stare accanto a tutti i cittadini”. Accanto a tutti i cittadini come la famiglia di David Raggi, cara Presidente della Camera? Accanto a tutti i cittadini come la moglie del macellaio di Brescia ucciso nella sua villa da quattro immigrati intenti a svaligiargli casa?

Un consiglio: se soffrite di gastrite non aprite il video oppure procuratevi una scatola di Maalox.

Aurelio Pagani

7 Commenti

  1. …non lo guardo il Maalox non basterebbe. Questa persona raggiunge punte di squallore e di stupidita stratosferiche.
    Quanto al pretonzo fermano mi da il vomito solo sentirlo parlare visto che di suo ci mkette poco o niente,tutti generosi coi soldi degli italiani che a malapena arrivano a fine mese…

  2. “Ripeti all’infinito una bugia e questa diventerà verità” Fortuna che siete solo 4 gatti, anzi, 4 topi