Milano, 27 apr – È stata una notte di paura e violenza l’ultima trascorsa a Milano, dove si sono registrati due omicidi e tre ferimenti gravi. L’episodio più “lieve”, se così si può dire, è stato l’accoltellamento di una ragazza inglese di 21 anni, studentessa della Cattolica. Mentre stava rincasando insieme a una connazionale, è stata aggredita in via Franchino Gaffurio da due uomini che volevano rapinarla. Uno dei due rapinatori, di etnia nordafricana, l’ha colpita all’addome con un coltello. Trasportata d’urgenza in ospedale, fortunatamente la ferita non era così profonda da far temere per la vita della ragazza.
Altre due vite però, nella terribile notte, sono state invece spezzate. In via Padova un uomo di 43 anni, un pregiudicato romeno, è stato accoltellato all’uscita di un bar durante una rissa. Il motivo scatenante lo scontro non è noto, ma il killer è riuscito a fuggire prima dell’arrivo delle forze dell’ordine. Un altro omicidio si è registrato poi in via Settembrini, dove un giovane di 23 anni è stato ritrovato dal personale medico del 118 disteso per strada mentre richiedeva un aiuto. Il ragazzo, un immigrato del Bangladesh, è stato probabilmente vittima di una rapina: colpito con un’arma da taglio al torace, è spirato nella corsa che lo avrebbe portato all’ospedale Niguarda.
Fortunatamente non è finita in tragedia una rissa scoppiata in via dei Transiti, sempre a Milano, una via ormai ostaggio di degrado, spaccio e aggressioni. In questo caso due ubriachi si sono affrontati a colpi di bottiglie di vetro. Uno dei due ha avuto la peggio: la vittima, uno straniero di 30 anni, ha infatti ricevuto una bottigliata all’altezza dell’orecchio che gli ha causato una ferita molto profonda. L’uomo è stato ricoverato d’urgenza al Fatebenefratelli. Sebbene non in pericolo di vita, le sue condizioni sono molto gravi. L’ultimo episodio violento ha avuto luogo a Cinisello Balsamo, comune in provincia di Milano. Qui un cittadino italiano di 31 anni ha subìto una rapina in cui è rimasto gravemente ferito. L’aggressore, che poi si è dileguato, lo ha colpito con tre fendenti all’addome e al torace. Attualmente è ricoverato al Niguarda e sta lottando tra la vita e la morte.
Federico Pagi

7 Commenti

Commenta