Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 24 giu – Non bastano i monumenti vandalizzati e abbattuti. Non è sufficiente neppure aggiungerci l’idiozia partorita dallo scrittore americano Shaun King, uno dei leader Black lives matter, che ha proposto di togliere di mezzo tutte le statue di Gesù Cristo e della Madonna perché rappresentano “una forma di suprematismo bianco”. L’effetto domino scatenato dalla furia iconoclasta ha finito per generare un’altra assurdità: rimuovere l’immagine di San Michele Arcangelo che schiaccia il demonio perché ricorda inequivocabilmente l’uccisione di George Floyd. Certo, visto il novero ormai infinito di fesserie sparate da certi “antirazzisti”, quest’ultima proposta potrebbe sembrare soltanto una delle tante comparse qua e là sui social.

La richiesta alla corona britannica

Stavolta però, come spiegato dal Guardian, chi l’ha partorita ha lanciato addirittura una petizione online su Change.org che in poche ore ha raggiunto circa 2mila firme. Una notevole schiera di geni incompresi. Ma tanto per apparire ancor più determinati nel centrare questo scongiurabile obiettivo, i promotori dell’iniziativa hanno addirittura coinvolto la corona britannica. E come mai hanno bussato alla porta reale (strano che non abbiano tentato di abbatterla) di Londra? Presto detto, perché l’Ordine di San Michele e San Giorgio è una delle massime onorificenze che gentilmente la regina concede a diplomatici e alti funzionari del Foreign Office. Dunque, secondo i geniali attivisti, un ordine cavalleresco britannico istituito nel diciannovesimo secolo è un evidente insulto a un afrocamericano ucciso a Minneapolis nel 2020.

Un’altra idiozia

Tra l’altro in questo caso non c’entra neppure il razzismo, a meno che non si arrivi ad accusare San Michele Arcangelo di aver schiavizzato qualcuno. E’ questione di immagine, che evocherebbe troppo una terribile scena recente: l’agente americano che ha soffocato George Floyd bloccandolo con un ginocchio sul collo. “Questa è un’immagine altamente offensiva, ricorda anche il recente omicidio di George Floyd da parte del poliziotto bianco allo stesso modo presentato qui in questa medaglia. Noi sottoscritti – ha dichiarato Tracy Reeve, colei che ha avviato la petizione in questione – chiediamo che questa medaglia venga completamente ridisegnata in un modo più appropriato e che vengano fornite scuse ufficiali”. Qualcuno ritiene che questa proposta, dopo quella di abbattere le statue di Gesù, rientri in un più ampio attacco in atto al cristianesimo. A noi sembra semplicemente l’ennesima follia saltata fuori nelle ultime settimane.

Eugenio Palazzini

5 Commenti

  1. Non sono d’accordo, NON è una follia, non sottovalutate il nemico; è in atto, da tempo, un piano ben preciso per annientare la nostra civiltà fondata sul cristianesimo (che, addirittura, non viene difeso nemmeno dall’attuale pontefice).
    Se non capiamo questo, siamo condannati alla sicura sconfitta contro “i padroni del mondo”.
    Tutte le forze migliori debbono reagire, con forza e immediatamente, prima che sia troppo tardi.

  2. Chiedo ufficialmente scusa a Lucifero per lo stupido paragone con un piccolo delinquente NEGRO !
    Ovviamente NON mi inginocchierò …..

    CI AVETE ROTTO I COGLIONI !!!!

    I Bingobongo , non avendo costruito una cultura , vogliono distruggere i NOSTRI simboli , anche la gioconda è RAZZISTA ????

    Andate AFFANCULO , , non vado matto per il PORTATORE di LUCE ….
    e manco per S.Michele ,ma …. paragonare l’ uno ad un NEGRO di MERDA …… e l’ altro ad fesso poliziotto ‘mericano …..

  3. Forse dichiararlo un attacco al Cristianesimo,potrebbe fargli montare la testa,anche se è lecito sospettarlo e prevenirlo ad ogni costo.
    Abbiamo purtroppo un Papa che li ama troppo.
    Di questo passo,il colore della pelle di Gesù e Maria sarà il blu puffo per ragioni di neutralità.

  4. Questo succede quando dai la possibilità a degli imbecilli di esprimere un idea… Ritorna sempre più attuale e importante, come idea di fondo, del bisogno di una democrazia meritocratica che umanitaristica… Saluti

  5. Allora facciamo San Michele nero ed il diavolo bianco, o tutti e due bianchi o tutti e due neri.

Commenta