Il Primato Nazionale mensile in edicola

Londra, 15 apr  – Instagram si è trovata a scusarsi per un “errore dell’algoritmo “ che ha esortato gli utenti con disturbi alimentari a cercare pillole per il digiuno e per la dieta.

Instagram e l'”errore” dell’algoritmo

Un errore all’interno dell’app di Instagram ha portato la funzione di ricerca a consigliare automaticamente termini quali “soppressori dell’appetito” e “digiuno” ad alcuni utenti. Lo riporta la Bbc. La piattaforma di proprietà di Facebook ha affermato che la funzione dei termini suggeriti non è mai stata pensata per includere termini sulla perdita di peso e che il problema è stato risolto all’inizio di questa settimana.

“Aiutare le persone a scoprire contenuti interessanti”

La nuova funzionalità di Instagram è stata progettata per offrire agli utenti suggerimenti per i termini di ricerca in base al contenuto che avevano precedentemente apprezzato e agli account che seguono sulla piattaforma. Un portavoce di un’azienda “sorella” di Facebook ha dichiarato: “Per aiutare le persone a scoprire i contenuti a cui sono interessati, abbiamo recentemente introdotto un nuovo modo di cercare su Instagram oltre agli hashtag e ai nomi utente, in cui tocchi la barra di ricerca e ti suggeriamo argomenti che potresti voler cercare per.

La denuncia dell’influencer

Lauren Black, che è un’influencer di Instagram e si sta riprendendo dall’anoressia, ha dichiarato: “Quando uso l’app, vengo spesso promosso cose come immagini per il conteggio delle calorie e metodi dietetici. Le persone vanno su Instagram per ricevere supporto con la loro malattia. “Ma se guardi e fai ricerche sul recupero dei disturbi alimentari, Instagram ti lancia solo cose dannose, può essere davvero dannoso”.

I precedenti di Instagram

Gli attivisti hanno precedentemente avvertito dei pericoli delle immagini e del linguaggio sui social media intorno all’immagine del corpo, in particolare l’impatto che possono avere sui giovani e sulle persone vulnerabili e sulla loro salute mentale. Instagram e altre piattaforme sono state criticate per aver consentito una gamma di contenuti sulla dieta, la disintossicazione e la chirurgia estetica sulla piattaforma che potrebbero interessare alcuni utenti.

Ilaria Paoletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta