Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 9 giu – Ignazio La Russa non è certo uno che te le manda a dire. Se n’è accorta anche Myrta Merlino. Durante la puntata di ieri de L’aria che tira, il programma condotto dalla nota giornalista su La7, il senatore di Fratelli d’Italia non ha gradito le continue interruzioni che ha dovuto subire nel corso della trasmissione. Sino a che, quando la Merlino ha annunciato la pubblicità, non ci ha visto più ed è sbottato: «Perché non mi fate parlare? Sarò scomodo? Evidentemente oggi sono scomodo».

Le interruzioni di Minzolini

La pazienza di La Russa era stata già messa a dura prova da Augusto Minzolini. Quando la Merlino gli aveva dato la parola, infatti, era subito stato interrotto dall’ex direttore del Tg1. «Scusa, veramente ha dato la parola a me», gli ha dunque fatto notare il senatore di Fdi. A quel punto i toni si placano e sembra filare tutto liscio. La Russa parla quindi del dramma di molti commercianti provati dalla serrata generale, portando come esempio la sua esperienza quotidiana: «Il mio barbiere Cosimo ha deciso che non riaprirà, non crede che questo governo lo aiuterà. Lui che è anziano è andato verso la disillusione e la rinuncia». Di qui la stoccata all’ex parlamentare forzista: «Il ragionamento di Minzolini mi sembra strumentale». Ed è qui che Minzolini, piccato per le parole di La Russa, lo interrompe una seconda volta, scatenando la sua reazione: «Fammi finire, io non ti ho interrotto».

La Russa perde la pazienza

Insomma, già più volte nel corso della trasmissione La Russa era stato indispettito. Ma quando Myrta Merlino annuncia la pubblicità senza dargli la parola, il senatore perde definitivamente la pazienza: «Ma come? Non mi fate parlare perché sono scomodo? Sono stato proprio dimenticato. Perché non mi fate parlare? Sarò scomodo? Evidentemente oggi sono scomodo. Anche se non è da te, Merlino, me ne vado». A quel punto la conduttrice cerca di placare la furia di La Russa, spiegandogli che non avrebbe affatto subìto un trattamento di sfavore. Ma niente, la giornalista non riesce a contenere il carattere vulcanico del vicepresidente del Senato. Uno che proprio non le manda a dire.

Vittoria Fiore