ImmigrazioneLatina, 19 apr – Un’altra storia di convivenza e di integrazione. A Latina un ventiseienne nigeriano, Chris Nnadirinwa, ha pensato bene di festeggiare la Pasquetta picchiando la convivente connazionale incinta per poi rubarle il permesso di soggiorno. L’uomo ha tentato subito dopo di fuggire ma è stato bloccato e arrestato dalla polizia accorsa sul posto.

La donna, all’ottavo mese di gravidanza, accompagnata al pronto soccorso, presentava numerose ecchimosi e una preoccupante difficoltà respiratoria. Il nigeriano arrestato avrebbe preso a calci e pugni la convivente. L’aggressore pare avesse già in passato sottoposto varie volte la donna a maltrattamenti, costringendola a ricorrere alle cure dei sanitari del pronto soccorso. La vittima però, per timore di ritorsioni, non aveva mai denunciato questi episodi.

Alessandro Della Guglia

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta