Roma, 28 ott — Cacciato con infamia dalla Rai — e senza contraddittorio — per aver tastato il fondoschiena della collega Jessica Morlacchi, Memo Remigi torna a parlare della vicenda. Il cantautore, che ha saputo ieri del proprio licenziamento dal programma di Rai1 Oggi è un altro giorno, è intervenuto a La Zanzara sottolineando nuovamente che il gesto, a sua detta, non aveva intenti morbosi.

Memo Remigi prova a difendersi

Si è trattata di pura goliardia, «la solita pacchettina sul culo, come dire “facciamo un segno di portafortuna alla trasmissione” che avevamo fatto anche altre volte», ha dichiarato. «Un conto è palpare, un conto è dare il buffettino di portafortuna come si fa a volte in teatro. Era già successo, ma non in trasmissione, prima, fuori, durante le prove, in altre circostanze. C’è un rapporto di cordiale amicizia, simpatia e goliardia tra di noi».

Muro di silenzio

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

6 Commenti

  1. In quegli ambientini si può “farsi” in continuazione, ma niente di più. Un laboratorio scientifico, insomma.

  2. Per quanto detesti il “politicamente corretto” e certo neofemminismo liberal perennemente con la bava alla bocca, qui il buon Remigi avrebbe solo dovuto scusarsi ,in quanto palesemente in torto. Credo che il rispetto, tra persone che lavorano insieme, sia essenziale, e certamente il palpeggiare il sedere di una collega non rientra nella categoria dei comportamenti socialmente accettabili. Che poi se ne parli fin troppo, perchè viviamo in una società ossessionata dalle sciocchezze(e dai piagnistei…) è un’altra questione, ma indubbiamente l’anziano cantante lombardo ha sbagliato…

  3. mi sembra che la Venier e altre carampane abbiano fatto in passato di peggio con i patacchini degli aitanti ospiti e sono ancora li a rompere gli zibidei, o almeno credo!

Commenta