Lecce, 13 set — Una turpe vicenda dal Salentino: una coppia gay è indagata per aver molestato un ragazzino disabile di soli 15 anni. Gli abusi sarebbero avvenuti nel contesto nel corso delle lezioni di ripetizione che i due — un uomo di 50 anni e il partner di 40, uniti civilmente — impartivano al minore, minacciandolo affinché lui non raccontasse nulla ai genitori. I due sono finiti sotto inchiesta con le accuse di violenza sessuale aggravata e violenza privata. Indagano sia la Procura ordinaria sia la minorile dopo la denuncia del 15enne. Le indagini, al momento, mirano a fare chiarezza anche su altri presunti abusi (non denunciati) che i due avrebbero compiuto su un altro ragazzino.

Coppia gay indagata per abusi su minorenne disabile

Stando a quanto riferisce Repubblica la coppia avrebbe lasciato il piccolo comune di residenza in seguito a una prima fuga di notizie che avrebbe alimentato il chiacchiericcio di paese, ma le indagini proseguono. Una vicenda che assume contorni ancora più sconcertanti se si pensa che i genitori si fidavano dei due indagati — amici di famiglia, come madre e padre della vittima li hanno definiti — arrivando ad affidargli il ragazzino quando questi aveva dimostrato alcune difficoltà di apprendimento scolastico. Il minore avrebbe frequentato per due anni l’abitazione della coppia gay, che gli impartiva con regolarità le ripetizioni.

Ripugnanti molestie

Tutto sembrava procedere senza intoppi, quando sarebbe accaduto qualcosa. Degli episodi turpi, ripugnanti, tanto da spingere il minore, in preda allo sgomento, a confidarsi con un’amica d’infanzia, anche lei minorenne. I particolari di quelle confessioni sarebbero arrivate alle orecchie delle rispettive famiglie che a quel punto hanno chiesto spiegazioni al ragazzino. Il quale ha immediatamente vuotato il sacco, precisando che non si sarebbe trattato di un episodio isolato. «Mica solo una volta», avrebbe riferito a mamma e papà, aggiungendo che i due lo avevano minacciato affinché non raccontasse a nessuno dell’episodio. Il quindicenne ha raccontato di essere stato invitato a pranzo dalla coppia, ma una volta entrato in casa, ad accoglierlo vi era uno dei due uomini completamente nudo. I due lo avrebbero poi fatto oggetto di ripetuti abusi sessuali costringendolo ad assistere a un rapporto sessuale.

Leggi anche: Orrore in Usa, coppia gay sfrutta i due bimbi adottati per produrre pedopornografia

Cristina Gauri

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

Commenta