Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 31 mag – Ancora furbetti del reddito di cittadinanza, scoperti in centinaia sia in Campania che in Veneto. La Guardia di Finanza di Napoli ha denunciato 298 persone che avrebbero percepito il reddito di cittadinanza non avendone diritto, con un danno di due milioni e mezzo di euro. Stessa cosa in provincia di Vicenza, dove sono stati scoperti 19 furbetti, che hanno percepito indebitamente somme per un ammontare di 160mila euro. E Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, va all’attacco: “Basta assistenzialismo“.



Reddito di cittadinanza, in Campania scoperti 298 furbetti per 2,5 milioni di euro scroccati all’Inps

L’indagine campana, coordinata dalla procura di Napoli Nord e in collaborazione con l’Inps, ha individuato centinaia di domande irregolari presentate da residenti nell’area Nord della provincia di Napoli. Nel periodo settembre 2020-maggio 2021, molte domande riguardavano persone destinatarie di provvedimenti giudiziari, con un danno di circa 2,5 milioni di euro per l’Inps. Gli indagati devono rispondere di truffa ai danni dello Stato. Otto richiedenti, oltre ad aver indebitamente percepito le somme, sono anche evasi dagli arresti domiciliari per raggiungere i centri di assistenza fiscale e presentare le domande per il Rdc. In un centro di assistenza fiscale di Frattamaggiore, poi, è stata recuperata l’istanza di una persona che, nel momento in cui risultava aver presentato la domanda, in realtà era in carcere, a Santa Maria Capua Vetere.

In Veneto scoperti altri 19 scrocconi del Rdc

Per quanto riguarda le indagini in Veneto, invece, è scattato lo stop al reddito di cittadinanza illecitamente percepito da 19 soggetti per circa 160mila euro. I finanzieri del comando provinciale di Vicenza, hanno fatto indagini in quasi tutto il territorio della provincia. I soggetti che hanno percepito indebitamente i soldi sono stati denunciati per aver dichiarato il falso nella dichiarazione sostitutiva unica. Tra le persone coinvolte, il legale rappresentante di una Srl intestatario anche di due immobili, due titolari di ditte individuali residenti in insediamenti nomadi. E poi ancora scommettitori in giochi e un altro furbetto che sta scontando una pena in carcere. Altre tre persone percepivano il Rdc senza dichiarare lo stato di restrizione personale di componenti dei rispettivi nuclei familiari. Un po’ di tutto, insomma, quanto a furfanti.

Meloni all’attacco: “Basta assistenzialismo e politiche scellerate”

Ancora scandali legati al reddito di cittadinanza. A Napoli e Vicenza, sono stati scovati numerosi soggetti che percepivano indebitamente il Rdc: uno di loro era pure detenuto. Basta assistenzialismo e politiche scellerate: l’Italia ha bisogno di lavoro, non di marchette elettorali”. E’ l’attacco su Facebook della leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, che denuncia l'”ennesima truffa sulle spalle dei cittadini onesti” a causa del sussidio tanto voluto dal M5S.

Adolfo Spezzaferro

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. Perché li chiamate “furbetti”?
    Sono delinquenti e sanguisughe.
    Le cose vanno chiamate con il loro nome.

Commenta