Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 29 lug – “Sei vecchia, mi devi mantenere“: ghanese 27enne picchiava, violentava e umiliava da anni la moglie, una 54enne romana. Altro che matrimonio d’amore: subito dopo le nozze il giovane africano ha cominciato a maltrattare in ogni modo la consorte italiana, esigendo sesso e soldi. “Perché pensi che ti abbia sposato. Sei più vecchia di mia madre”, le diceva Omar P., ora arrestato.



Ghanese picchiava e violentava moglie italiana

Come riporta il Messaggero, dopo tre anni di matrimonio rivelatesi un vero e proprio inferno di violenze, abusi e umiliazioni, la donna 54enne ha deciso di denunciare il ghanese 25 anni più giovane di lei. Nell’ultima aggressione sul pianerottolo di casa, a Tor Vergata, qualche settimana fa, la donna ha riportato la frattura di due costole. Nella misura cautelare, richiesta dal pm Eleonora Fini, ed eseguita l’altra sera dai carabinieri, si contestano i reati di maltrattamenti in famiglia, le lesioni aggravate, violenza sessuale e l’accesso abusivo a un sistema informatico.

Black Brain

L’africano costringeva la moglie a parlargli da inginocchiata e pretendeva una paga come marito

Il giovane africano dunque non si limitava a picchiare e violentare la moglie ma la obbligava a parlargli da inginocchiata. Inoltre, per ricattarla meglio, visto che la donna era impiegata in un call center, il ghanese si era appropriato delle password usate da lei per accedere al sistema informatico aziendale. Arrivando a farla licenziare per le sue continue intrusioni. Il giovane africano pretendeva una paga per il suo ruolo da marito, costringendo se necessario anche la suocera a sborsare soldi.

“Vuoi ucciderti? Mi prendo l’eredità”

Ancora, umiliava la moglie e il figlio senza motivo. La donna si è decisa a denunciarlo solo quando era stata lasciata agonizzante sul pianerottolo. In ospedale le fratture sono state ritenute guaribili non prima di un mese. Lei alla fine ha raccontato l’inferno che ha dovuto subire per anni. “Mi costringeva a mantenerlo, a dargli una paghetta giornaliera”, ha dichiarato la donna. “In un momento di disperazione ho tentato di tagliarmi le vene, ma lui non mi ha soccorso”, ha raccontato. “Vuoi ucciderti? Mi prendo l’eredità“, è stata la risposta del marito. Ora quell’incubo è finito.

Ludovica Colli

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

5 Commenti

  1. Non voglio arrivare a dire “se l’è cercata”.. “Moglie e buoi dei paesi tuoi”..
    Desideri global di ortaggi e frutta ..
    MA Abbiamo già nostri connazionali poco abituati al rapporto di coppia rispettoso. E la signora si invaghisce e sposa un tipo che supera l’ignoranza e la furbizia.
    Hanno aspettato troppo tempo moglie e la suocera di lui.
    Ma questo figuro con il matrimonio è diventato anche un pò italiano?

  2. che posso dire?
    “chi è causa del suo mal pianga se stesso”

    ringrazino la boldrini per aver fatto entrare nel nostro paese le avanguardie di “uno stile di vita che presto sarà il nostro”,
    e il cancro nazifem in genere che ha distrutto ogni fiducia
    tra i sessi e ogni motivo di farsi
    una famiglia,per un uomo occidentale ragionevole:
    …..
    poi quando le nostre donne si risvegliano un bel giorno dal sonno…
    e si scoprono sole come un cactus nel deserto,questi sono i risultati:
    contente loro,contenti tutti.

Commenta