Il Primato Nazionale mensile in edicola

Voghera, 26 ago – Una tragedia sfiorata, originata da una banale discussione avvenuta il giorno prima: il mancato pagamento di un biglietto d’autobus, sfociato prima in un litigio con il conducente e poi nella reazione tardiva del passeggero, che il giorno dopo ha fatto passare momenti di puro terrore ai presenti. Un piano premeditato con lucida follia he ha trasformato un tranquillo pomeriggio della provincia pavese in un incubo.

I fatti, riportati da MilanoToday, hanno avuto luogo su di un autobus di linea in servizio tra Stradella e Voghera, in provincia di Pavia, dove un 30enne magrebino si è cosparso di benzina e ha minacciato di darsi fuoco sul bus e appiccare un rogo a bordo del mezzo. A dare l’allarme verso le 16:40 è stato il conducente, che ha chiamato il 112 spiegando che uno straniero era salito sul bus – alla fermata di Casteggio, in viale Giulietti – brandendo una tanica piena di benzina e cospargendosi di liquido infiammabile, per poi minacciare di darsi fuoco con l’accendino che teneva in mano. Encomiabile la presenza di spirito dell’autista che, riuscito a fermare il mezzo, faceva scendere tempestivamente tutti i passeggeri prima che potesse consumarsi una tragedia. La benzina che il magrebino si era versato addosso, infatti, si era allargata in una pozzanghera anche sul pavimento del bus. Dopo una breve colluttazione col folle, il conducente è riuscito a scendere, mettendolo in fuga.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Voghera e Casteggio, che hanno ricostruito la dinamica della vicenda e le motivazioni alla base del folle gesto. Il giorno precedente l’uomo e l’autista avevano discusso per un biglietto che lo straniero si era rifiutato di pagare. Il giorno dopo, alimentato da un malsano e folle desiderio di vendetta, il 30enne si era presentato sul mezzo con la tanica di benzina. Per un biglietto non pagato, l’immigrato era disposto a darsi fuoco. L’uomo è stato rintracciato dai militari nei pressi della stazione e ed è stato denunciato per minaccia aggravata, interruzione di pubblico servizio e tentate lesioni personali aggravate. Il conducente e due passeggeri sono invece stati trasportati, in stato di shock, all’ospedale di Voghera.

 

Cristina Gauri

5 Commenti

  1. alez…
    altro idiota con il cervello obnubilato dall’alcool,
    dalle droghe e dall’imbecillità.
    che cosa si aspetta a mettergli una camicia di forza,
    un dose da cavallo di tranquillanti
    e scaricarlo in un cassonetto marocchino?

Commenta