Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 15 Agosto 2021 – Si sperava in un attimo di respiro almeno per il mese di agosto. Invece già tre regioni (Sicilia, Sardegna e Calabria) rischiano di passare in zona gialla. È dall’inizio della campagna vaccinale che si parla di un’eventuale terza dose, ma quello che sembrava solo una proposta velata ora si sta concretizzando sempre di più.



Altro che terza dose: l’immunità di gregge rimane un miraggio

Nelle tante promesse fatte da gennaio a favore dei vaccini, la più rinomata è stata quella che, una volta immunizzati almeno l’80% degli over 60, il grosso sarebbe stato superato. Oggi ci troviamo con buone percentuali in quella fascia d’età. E però, allo stesso tempo, in una situazione che peggiore rispetto a quella della scorsa estate. Quando, ricordiamo, il vaccino era soltanto una lontana speranza.

Black Brain

Il numero dei cosiddetti “suscettibili” ha avuto un incremento dopo i problemi legati al siero Astrazenenca. Non sono bastate le spinte mediatiche a ristabilire la calma. Al contrario, hanno aperto un (legittimo) scetticismo sempre più ampio – che l’ipotesi terza dose certo non contribuisce a ridurre – con causa principalmente un allontanamento sociale. Ivi compresi insulti e ingiurie a chiunque si ponesse domande fuori dai canoni prestabiliti dai virologi da salotto. Ad aggiungere ira da parte dei cittadini ci ha pensato il green pass che sta dividendo la nazione tra i favorevoli all’obbligo e chi, rispettando la libera scelta di ogni individuo (sancita dlla Costituzione), non vuole essere etichettato attraverso un QR Code digitale.

Tornando di moda le regioni colorate

Per cercare di “salvaguardare l’estate” sono stati modificati i parametri per l’assegnazione dei colori alle varie regioni. Questo però non sembra salvare le località turistiche del meridione, minacciate già da settimane di essere sulla via di un imminente cambio di colore. Oltre alle conseguenze sociali che hanno portato migliaia di persone in piazza, le conseguenze più grandi le hanno subite i commercianti e gli imprenditori con gravi mancanze economiche sulla stagione estiva. Rispetto agli altri anni una problematica legata all’economia passa dal mancato arrivo dei turisti stranieri che in media spendono dalle tre alle quattro volte di più rispetto ai turisti nostrani. I dibattiti che alimenteranno questa seconda parte di agosto ci aiuteranno a capire cosa ne sarà di questa pandemia nei prossimi mesi.

Ilario Maiolo

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. Come è noto, d’ estate i virus quasi scompaiono dato che non resistono al calore.Eppure ci fanno credere che è grazie alle vaccinazioni che si sono ridotti i casi di positivi, peraltro in gran parte fasulli dato che il test pcr è aspecifico e divieni positivo anche con un virus dell’ influenza A o B come rilevato in un centro USA(influenza A e B che guarda caso sono sparite dai radar!!)
    Adesso ci diranno che il ritorno normale nel periodo invernale del virus sarà colpa dei non vaccinati e questa campagna criminale di odio generata verso i non vaccinati(un mio oramai ex amico mi ha sbattuto il telefono in faccia dicendomi che ero un quasi delinquente percvhè contrario alla terapia genica!).Tutto questo serve ai poteri occulti per continuare a dividerci ed imperarci come nel passato ci sono riusciti creando conflitti tra destra e sinistra, donne e uomini, religioni ed altro.Il vero obiettivo che viene perseguito è di marchiarci come si fà con gli animali con un Qr code obbligatorio.
    Ricordiamoci che le campagne che generano odio basate per di piu’ su menzogne sono illegali , insieme alla soppressione di libertà fondamentali .Menzogne quali il fatto che chi è vaccinato non sviluppa le forme gravi(vedi i dati di Israele e Inghilterra) o che bisogna vaccinare in corso di epidemia quando lo stesso scopritore del vaccino polio Sabin disse che era una follia perchè generi virus sempre piu’ resistenti.

Commenta