Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 30 mar – Italiani, se stavate accarezzando l’idea delle vacanze estive frenate gli entusiasmi: il guru del lockdown Andrea Crisanti consiglia di aspettare a prenotare. La libertà dalle estenuanti restrizioni anti Covid non avverrà così automaticamente come crediamo nei prossimi mesi. Certo, «Vale sempre la pena essere ottimisti». Strano senso dell’ottimismo quello del virologo. «Ma come sarà questa estate dipende da quante persone riusciamo a vaccinare contro Covid», ha riferito all’Adnkronos Salute.

Crisanti: nessuna previsione per l’estate

Nessuna previsione quindi: «No, non si possono davvero fare». Crisanti già l’aveva annunciato un paio di mesi fa: «Questa estate andremo avanti con la suddivisione in zone, rossa, gialla e arancione. Questo almeno fino a settembre/ottobre, cioè fino a che non ci sarà l’impatto del vaccino». La previsione è quindi quella di un periodo estivo all’insegna di distanziamenti, mascherine anche all’aperto – se vi sentite soffocare mettetevi il cuore in pace – e mobilità parecchio ridotta. «D’estate dovremo essere più cauti rispetto allo scorso anno, speriamo di poter andare in spiaggia».

Non prenotate in anticipo

«Se io andrò in vacanza? Sì, certo che mi prenderò una vacanza, ma sulla base di come vanno le cose e guardando a cosa prevedono le misure». Inutile prenotare troppo in anticipo, è il sottotesto. Una variazione del contagio potrebbe determinare la chiusura dei luoghi di villeggiatura, quindi non precipitatevi a prenotare alberghi o residence: «Io aspetterei, farei più last minute quest’anno».

Crisanti poi abbatte ogni speranza anche riguardo all’innalzamento delle temperature nelle stagioni più calde. Temperature che secondo molti sui colleghi mitigherebbero il diffondersi dell’infezione. «Mica ho tanta fiducia nel clima, sinceramente. È sicuramente vero che può ridurre la trasmissione, ma non posso dire al cento per cento. E si può capire se si pensa che lo scorso anno il clima mite ha mandato comunque Israele in lockdown».

Cristina Gauri

La tua mail per essere sempre aggiornato

6 Commenti

  1. Cri Cri, il canto del grillo, un insetto capace di allietare le notti estive con il suo piacevole canto.

  2. io abito al mare e in spiaggia ci vado eccome alla faccia di crisanti e di tutti quelli del suo giro, così come ci sono andata sempre

  3. L’ esperto di insetti Crisanti adesso vuole decidere se andiamo in vacanza.Totò molto gentilmente avrebbe detto ” ma mi faccia il piacere” .Fa pena che l’Italia e gli italianio siano ridotti cosi’ per via di una qualunque epidemia virale.E cio’ dimostra quanto sono forti i poteri occulti anche stranieri che vogliono schiacciarci completamente

Commenta