Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 5 giu – La vaccinazione antinfluenzale sarà gratuita a partire dai 60 anni e per i bambini da 6 mesi a 6 anni. E’ quanto contenuto nella circolare del ministero della Salute per la prossima stagione influenzale 2020-2021, il quale ricorda che «allo stato attuale esistono sul territorio nazionale più Regioni che offrono gratuitamente, su richiesta, la vaccinazione ai bambini e adolescenti sani a partire dai 6 mesi di età, in collaborazione con i medici di medicina generale e pediatri di libera scelta». La gratuità per gli anziani, che passa dai 65 ai 60 anni, era già prevista, mentre per i bambini si parla, al momento, di vaccinazione «raccomandata», ma Adnkronos riporta fonti del ministero che parlano di gratuità data per certa anche per i più piccoli. 

Il ministero spiega che al momento non esistono le condizioni «per condurre uno studio pilota teso a valutare fattibilità ed efficacia della vaccinazione influenzale fra i 6 mesi e i 6 anni», ma gli studi già condotti e disponibili alla consultazione mostrano «l’opportunità di raccomandare la vaccinazione in questa fascia di età, anche al fine di ridurre la circolazione del virus influenzale fra gli adulti e gli anziani nell’attuale fase pandemica».

Agli «esercenti le professioni sanitarie e socio-sanitarie che operano a contatto con i pazienti, e gli anziani istituzionalizzati in strutture residenziali o di lungo degenza, la vaccinazione» anti-influenza «è fortemente raccomandata, nella prospettiva di una iniziativa legislativa che la renda obbligatoria». Per assicurare che la copertura vaccinale sia la più alta possibile, le regioni «con il coinvolgimento dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta attiveranno nei confronti delle persone idonee alla vaccinazione azioni di offerta attiva di provata efficacia». Verrà quindi favorito e consigliato «lo svolgimento di iniziative volte a promuovere fortemente la vaccinazione antinfluenzale di tutti gli operatori sanitari, in tutte le occasioni possibili». In generale, «i benefici del vaccino tra tutti i gruppi raccomandati dovrebbero essere comunicati e la vaccinazione resa accessibile il più facilmente possibile».

In vista di un possibile ritorno del coronavirus e «vista l’attuale situazione epidemiologica relativa alla circolazione di Sars-CoV-2, si raccomanda di anticipare la conduzione delle campagne di vaccinazione antinfluenzale a partire dall’inizio di ottobre» e di «offrire la vaccinazione ai soggetti eleggibili in qualsiasi momento della stagione influenzale, anche se si presentano in ritardo per la vaccinazione».

Cristina Gauri

4 Commenti

  1. Ma come sono buoni!!E’ gratis ed è per il nostro bene!Probabilmente con il vaccino si indebolira’ il sistema immunitario perfetto che ha la razza umana come sembra avvenuto in Lombardia dove 200 mila vaccinazioni a Novembre 2019 potrebbero hanno causato una maggiore suscettibilta(aumento del 35%) al coronavirus.Come nel 2019 il vaccino antiinfluenzale conterrà ceppi di coronavirus (non covid 19 ma altri) vecchi e non potrà essere quello che sarà responsabile della normale influenza 2020/2021.Il vaccino potrebbe anche far risultare positivi al test i vaccinati e quindi potrebbero parlare di nuova pandemia e riattuare la dittatura sanitaria, utile per incarcerarci, indebitarci e depredarci ancora.Le classi dominanti occulte di sicuro non pensano agli interessi dei popoli; sono anzi convinte che la popolazione mondiale è troppa e và ridotta di numero.Con un virus normalissimo come questo che nel 96% dei casi ha colpito persone gia malate,purtroppo tanti tuttora pensano che la dittatura sanitaria con bavaglio fisico (mascherina) serva e venga fatto per il loro bene!! I pavidi ed impauriti saranno pronti ad accettare qualsiasi cosa, comprese nuove quarantene e plexiglass su spiagge e nelle scuole oltre al bavaglio e vaccino con microchip.Chissa’ come se la ridono gli affamatori occulti dei popoli che creano dal nulla il denaro in forma privata e che sono vicini al potere assoluto ed incontrastato

  2. Scusate volevo chiedere una informazione… Ho due bimbi uno di 4 anni e uno di 8 mesi, ed i miei genitori hanno 68 e 73 anni.nel vaccino anti influenzale è già presente il “virus” Sars cov 2 o ci impestate in un altro modo? Grazie… Mariella.

  3. Uno studio del Pentagono ha dimostrato che facilita l’infezione del covid del 36%! Infatti a Bergamo lo avevano fatto a raffica a gennaio. Basta!

  4. Mi spiegate cosa c’entra il vaccino antinfluenzale con il Covid-19?
    Cose da fantascienza!
    Se lo facciano loro questo c… di vaccino!
    Forse pensano che siamo tutti cretini e ignoranti.

Commenta