Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 21 lug – “Altro che far west, a farsi strada è l‘ipotesi di legittima difesa”. Così Matteo Salvini commenta quanto accaduto ieri sera a Voghera, dove l’assessore leghista alla Sicurezza Massimo Adriatici è stato arrestato con l’accusa di omicidio per aver ucciso a colpi d’arma da fuoco un 39enne di nazionalità marocchina. Il fatto è accaduto intorno alle 22 di ieri, martedì 20 luglio, davanti a un bar affacciato su piazza Meardi. L’assessore si trova ora agli arresti domiciliari.



Voghera, Salvini: “Ipotesi legittima difesa, straniero ucciso già noto a forze dell’ordine”

“Docente di diritto penale, ex funzionario di polizia, avvocato penalista noto e stimato in questa bella città. Vittima di aggressione – dice Salvini in un video pubblicato sulla sua pagina Facebook – ha risposto accidentalmente, è partito un colpo che purtroppo ha ucciso un cittadino straniero che secondo quanto trapela è già noto alle forze dell’ordine per violenze, aggressioni e addirittura atti osceni in luogo pubblico”. Dunque secondo il leader della Lega “prima di condannare una persona perbene aspettiamo la ricostruzione dei fatti, non ci sono cittadini che con il legittimo possesso delle armi che vanno in giro a sparare, a fronte di una aggressione come estrema ratio ovviamente la difesa è sempre legittima”.

Anche perché “se fosse vero che il soggetto che purtroppo è morto era già noto e arcinoto alle forze dell’ordine, ai commercianti e ai cittadini di Voghera, evidentemente non si è trattato di un regolamento di conti”, afferma Salvini. “La difesa in questo caso, se così fosse, è sempre e comunque legittima”, tuona il leader leghista.

 

Coccia (Lega): “Assessore ha difeso ragazza”

Stamani su quanto accaduto nella città lombarda è intervenuto anche l’eurodeputato leghista Angelo Ciocca, parlando senza mezzi termini di legittima difesa. “Quanto accaduto a Voghera, in un locale non lontano dal centro, è un chiaro episodio di legittima difesa. Se non fosse stato per un uomo lì presente, assessore leghista, già appartenente alle forze dell’ordine in passato, pronto ad intervenire a difesa di una ragazza molestata da un marocchino, probabilmente – dice Coccia – ora staremmo parlando di una violenza su una ragazza innocente”. E ancora: “Certo a morte di una persona è sempre da scongiurare, ma la dinamica è senza dubbio di legittima difesa e l’augurio è che ancora una volta non si strumentalizzi politicamente quanto accaduto. Potersi difendere è sempre un diritto legittimo”.

Alessandro Della Guglia



La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. […] El Boussetaoui risultava irregolare sul suolo italiano e senza fissa dimora. Da almeno una decina di giorni era oggetto di segnalazioni per ubriachezza molesta e numerose richieste di interventi alle forze dell’ordine a Voghera. In oltre 10 anni aveva accumulato numerosi ordini di lasciare il territorio Ue e relative violazioni a tali ordini. […]

  2. Ma legittima difesa dde”’ che?? Ha sparato per bloccare il marocchino ben sapendo che una 22 ferma l’avversario solo se colpisce punti vitali. ha mirato al cuore per ammazzare e bloccare il marocchino dopo averlo anche provocato .16 anni di galera come minimo!

Commenta