Verona, 6 sett – E’ iniziato ieri a Verona Direzione Rivoluzione,  evento nazionale di CasaPound Italia, aperto a militanti e simpatizzanti. L’ormai tradizionale appuntamento terminerà l’8 settembre ed è giunto alla dodicesima edizione.

Alla faccia degli antifascisti

Ad arricchire il programma dell’edizione 2019, come di tradizione, vi saranno politica, dibattiti e conferenze senza dimenticare anche la musica. Direzione Rivoluzione arriva finalmente in Veneto – non senza qualche difficoltà. Nei giorni immediatamente precedenti all’inizio della kermesse, “grazie” all’intervento di alcuni solerti antifascisti che hanno protestato contro l’evento, i militanti di CasaPound hanno organizzato in pochi giorni l’evento in un altro luogo rispetto a quello inizialmente allestito. Alcuni partecipanti, come ad esempio Elena Donazzan di Fratelli d’Italia, hanno ricevuto insulti e minacce su internet da parte degli studenti di sinistra.

Il programma 2019

Direzione Rivoluzione 2019  si è aperta ieri con la presentazione del nuovo libro di Massimo Fini Storia reazionaria del calcio insieme a Roberto Bussinello. E’ appena terminato, invece, l’avvicente dibattito dal titolo Leggi liberticide e polizia del pensieroad affrontare il tema Andrea Bonazza e l’avvocato Bussinello (Cpi) e Andrea Ostellari, senatore della Lega e presidente della Commissione giustizia del Senato. Sempre oggi si terrà la conferenza sulla libertà d’espressione a cui parteciperanno lo storico Marco Gervasoni, il giornalista Piero Sansonetti e Francesco Polacchi di Altaforte Edizioni, casa editrice protagonista dell’episodio di censura buonista presso l’ultima edizione del Salone del Libro di Torino.

Zetazeroalfa, venti rocamboleschi anni

Grande attesa per la presentazione del libro Zetazeroalfa. Forti rocamboleschi venti che celebra i venti anni sulle scene del gruppo capitanato da Gianluca Iannone, che interverrà in conferenza insieme a Flavio Nardi della casa discografica Rupe Tarpea. L’evento è moderato da Andrea Antonini, vicepresidente di Casa Pound Italia.

Parliamo di Bibbiano

Alessandro Meluzzi, il celebre psichiatra “non allineato” al pensiero unico, sarà uno degli animatori della conferenza Dal Forteto a Bibbiano, viaggio nell’oscuro legame tra ideologia di sinistra e il sistema di affido dei minori, coadiuvato da Stefano Borsello (autore de Il Forteto. Destino e catastrofe del cattocomunismo) e Antonio Tisci del Movimento Nazionale per la Sovranità. Moderatore per l’occasione Valerio Benedetti de Il Primato Nazionale.

La giornata conclusiva

Sabato le offerte culturali proseguiranno con un programma fitto di impegni: si inizierà con la presentazione del libro di Francesco Borgonovo L’era delle streghe. Parteciperà alla conferenza il senatore Simone Pillon (Lega) e modererà Adriano Scianca, direttore de Il Primato Nazionale. Seguirà la conferenza Polveriera Libia alla quale parteciperanno (FdI), la giornalista Francesca Totolo e Ignazio La Russa, vicepresidente del Senato.

Nel pomeriggio Franco Nerozzi presenterà la sua opera Nascosti tra le foglie (Altaforte Edizioni) e l’evento si concluderà con la conferenza dal titolo Quale futuro per il sovranismo? nella quale interverranno Elena Donazzan, il senatore Stefano Bertacco (Lega), il deputato Jari Colla e il presidente di CasaPound Italia Simone Di Stefano. Al termine di ciascuna giornata Direzione Rivoluzione diventa concerti e socialità: una grande festa di comunità, aperta al confronto e al dibattito, che è una speranza per la cultura libera in Italia.

llaria Paoletti

2 Commenti

  1. Bene che ne parli CP di Bibbiano, dato che tutti i media sinistri fanno finta di nulla. Il male assoluto marxista quando colpisce, non fa notizia…

Commenta