Roma, 14 ott – Volano gli stracci (della cucina) tra i maître à penser della sinistra italiana; Chef Rubio questa volta se la prende nientemeno che con Roberto Saviano sulla questione della guerra in Siria e sugli inquieti sentimenti che quest’ultimo nutre per il presidente turco Recep Erdogan.

Intellettuali da Instagram

Il teatro dello scontro, ovviamente, non è mai la vita reale e nemmeno un salotto televisivo bensì Instagram. Roberto Saviano, infatti, ha pubblicato un post con una foto di Erdogan e la seguente didascalia: “Mi piacerebbe che questa card diventasse virale. Che postassimo il più possibile quest’urlo contro uno dei peggiori tiranni del nostro tempo”. E ancora: “Il presidente Recep Erdoğan è un criminale. Il suo potere si fonda sul ricatto, sulla violenza, sul sopruso, sulla delegittimazione”.

Chef Rubio, tra una padella unta e uno strofinaccio, è diventato il Pier Paolo Pasolini del secolo ventunesimo, dunque è immediatamente accorso a denigrare il bardo cosmopolita con un commento: “Vero! E Netanyahu? Ah no lui è n’amichetto tuo: meglio non inimicarseli che sennò non se lavora più”.

Ipocrisie a confronto

Roberto Saviano, come è noto, ha origini ebraiche e molto oculatamente si tiene lontano da qualsivoglia polemica riguardante i metodi utilizzati dallo Stato di Israele nei confronti della popolazione palestinese. E, in effetti, per uno così attento ai problemi del globo terracqueo, il silenzio con cui affronta l’argomento suona un po’ ipocrita. Chef Rubio, da parte sua, inonda ormai da mesi Twitter con la sua berciante polemica, appunto, su Israele e Palestina, affrontata tuttavia con metodi da centro sociale. Entrambi sono, insomma, due facce del qualunquismo ribelle della sinistra italiana, ipocriti in maniera diversa, ma nella stessa identica misura. Aspettiamo con ansia la replica del soporifero Saviano. Riuscirà a sedare con pause strategiche e frasi di circostanza pure la rabbia di Chef Rubio?

Ilaria Paoletti

4 Commenti

  1. Bravo saviano, che ha fatto qualcosa x la società e continua a farla, nonostante minacce e poveri imbecilli che lo criticano, solo x un po’ di scena in più!! Prima di parlare bisogna agire x il Sommo bene!! Saviano lo sanno tutti cosa ha fatto e cosa continua a fare… X il bene della società… Gli altri pensano solo alla propria vanità e più tosto di criticare chi x lo meno non solo tenta di migliorare la società, ma rischia pure la vita…

  2. Smettiamola di fare pubblicità ad un acefalo come Rubio ed a un mantenuto come Saviano entrambe meritano di essere presi a calci in faccia.
    Suggerisco ai telespettatori di evitare i canali tv che trasmettono i programmi di Rubio e Saviano
    E vedrete che in poco tempo moriranno da soli

Commenta