Arco, 1 lug – “Buona la prima”, come si suol dire. La prima edizione di “Arx – la cittadella delle idee”, il nuovo festival delle idee identitario organizzato ad Arco, in Trentino, è stato sicuramente un successo. Tra le mura di palazzo Marchetti si sono susseguiti, alla presenza di un pubblico numeroso, quattro incontri con ospiti di caratura nazionale: Francesco Borgonovo, Gian Micalessin, Gianluca Veneziani solo per dirne alcuni.

Arx, il festival autofinanziato in Trentino

Spaziando dal tema della battaglia culturale e spirituale per conservare l’anima, alle guerre in Ucraina e Birmania, alla crisi energetica (con il conseguente caro bollette) per finire sul tema del politicamente corretto e della cancel culture la rassegna cultura di Arx è riuscita a coinvolgere le penne migliori dell’informazione italiana dimostrando che, dopo il periodo della pandemia e delle restrizioni, la voglia di cultura e sapere libero è forte e radicata tra la gente.

Un festival totalmente autofinanziato” – fanno sapere gli organizzatori, con il portavoce del Festival Roberto De Laurentis – “lontano da interessi partitici e da pregiudiziali culturali nato per offrire una visione altra rispetto al mainstream che viviamo ogni giorno”.

Borgonovo: “Festival pieno di idee, si è potuto discutere in libertà”

Francesco Borgonovo a margine della kermesse ha così commentato: “Ad Arx ho trovato un luogo pieno di idee dove si è potuto discutere in libertà e ci si è potuti confrontare in maniera determinata con persone attente ai temi importanti e di attualità. Spero che questo festival continui e se ne possano fare molte altre edizioni”.

Ora appuntamento ad agosto per l’off festival di Arx quando la splendida cornice di Arco ospiterà il reporter e giornalista Toni Capuozzo, il quale racconterà la sua esperienza ultradecennale tra i teatri di guerra internazionali con un focus particolare sulla guerra in corso in Ucraina. In una cittadella delle idee che finalmente può ospitare un luogo di dibattito e approfondimento. Libero.

Filippo Castaldini

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta