Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 18 mar – Le cartoline dei monumenti e delle piazze deserte di questi giorni hanno fatto il giro del mondo. La Torre di Pisa deserta durante la “sanificazione”, le vuote calli di Venezia ed i suoi canali animati dai pesci piuttosto che dalle gondole, la Barcaccia di Piazza di Spagna lasciata a segnare il lento scorrere del tempo con il rumore della sua acqua che mai nessuno aveva sentito nel caos della movida capitale, e così via…Una “Grande Bellezza” che alcuni danno per morta ma che, in realtà, non è la vera vittima del coronavirus. Lo sono, queste sì, le vite spezzate finora «dal fatal morbo distruggitore che imperversa con furia irresistibile» perite a causa dell’iniziale sottovalutazione di chi era impegnato a far passare delle politiche di contenimento sanitarie per razziste.

La fine del “sogno di Schengen”

Il coronavirus, con buona pace dei buonisti autorazzisti, ha fatto due vittime ben più illustri, quelle a loro più care. Ha ucciso due grandi utopie, risultanti di malefiche idee “progressiste” irrealizzabili se non nella loro forma più deleteria: l’Unione Europea (per come era stata congeniata e realizzata) e la globalizzazione (di cui la prima era pilastro). La prima è stata spazzata via dall’inevitabile fine del sogno di Schengen che, da anni, si era rivelato per quello che era realmente: un incubo. Quando la Commissione Europea, in piena pandemia, si impegna – finalmente, come ha fatto ieri – a rafforzare il confine esterno dell’Ue senza rendersi conto che, nel frattempo, tutti i Paesi membri hanno già da giorni chiuso quelli tra loro, palesa il suo canto del cigno. Finisce qua l’ubriacatura globale in cui la parola d’ordine era “spalancare tutto” e ogni chiusura era bollata come un reato per l’umanità.

Stesso può dirsi per quel Moloch graniticamente difeso dai fondamentalisti del radical chic che è – o forse meglio dire “è stata” – la globalizzazione. L’utopia maliziosamente ingegnata e maldestramente attuata in questi ultimi tre decenni. Crollano i falsi miti della rimozione dei confini, dell’annullamento delle distanze, del superamento delle differenze costruiti all’ombra della surrogazione del «“Liberté, Egalité, Fraternité” in Globalité, Marché, Monnaie”» come ha scritto Giulio Tremonti recentemente sul Corriere della Sera. A colpi di “melting pot”, ortodossia buonista, ideologia del politicamente corretto hanno osteggiato senza sosta ogni voce fuori dal coro che, mossa invece dal buonsenso, sottolineava che «solo gli Stati possono esercitare una qualche sovranità e che non c’è salvezza fuori dai confini».

Brusco risveglio per la sinistra global

La globalizzazione, a dire il vero, vacillava da tempo come evidenziarono la crisi finanziaria del 2008, quella dei migranti del 2015, la guerra commerciale tra Washington e Pechino. Ma gli «antifascisti del sushi» non sembrarono accorgersene impegnati com’erano a rilanciare, di utopia in utopia, di salotto in salotto, di piazza in piazza, l’opportunità dei porti aperti, dello ius soli, della propaganda gender nelle scuole di ogni ordine e grado senza rendersi conto che tutto ciò stava trasformatosi, per prevedibilissima nemesi, nel requiem intonato al proprio corteo funebre. Fatevene una ragione, il “mondo nuovo” sviluppato fuori dai confini nazionali, sulla rete universale arcobaleno che pensavate di costruire e imporre urbi et orbi è la prima vittima del coronavirus. Al Covid-19 non sopravvivrà nemmeno il vostro antifascismo patologico che in questi decenni ha compromesso la vostra salute mentale e messo in pericolo quella sanitaria di tutti.

Roberto Bonuglia

5 Commenti

  1. un’altra vittima, sono le menti che avete annebbiato con il virus terrorismo…

    https://it.sputniknews.com/italia/202003038811484-coronavirus-lo-sfogo-del-professor-bassetti-insultato-perche-dico-che-linfezione-e-curabile/

    ….in Inghilterra hanno “invitato” gli ultra 80enni e persone cagionevoli.di stare in casa, sotto le coperte, bere cioccolata e coccolare il gatto. nella italietta si è fatto esattamente l’inverso..per non toccare i nonnetti si è distrutto un popolo intero….

    http://www.strettoweb.com/2020/03/coronavirus-iss-italia-morti-covid-19-decessi/983750/

  2. E …. se Covid-19 fosse una OPPORTUNITA’ ???

    Non fraintendete , ovvio piangere i CADUTI , ma SALVARE
    la NOSTRA CIVILTA’ è indispensabile , sarebbe comunque
    scoppiata una guerra civile …. o FORSE non è mai finita ….

  3. Io credo che tra noi si debba, una volta per tutte e necessariamente, fare chiarezza riguardo sia l’idea che abbiamo di Europa sia il progetto che vorremmo realizzare, intendo, come italiani certamente ma anche come europei.

    Insomma: o rimanere così come siamo, sballottati da un padrone ad un altro (USA, Russia, Cina, etc.) o lasciare tutto in mano agli europeisti mondialisti aderenti alla “Open Society” oppure ancora, deciderci ad imboccare una strada che sia una, però, in maniera chiara e precisa, in modo da evitare di girare in tondo come su un canotto senza remi…

    Invito a leggere la pagina al collegamento sottostante del partito +Europa, per farsi una vaga idea del fatto che, almeno loro, un progetto di Europa ce l’abbiano:

    https://piueuropa.eu/programma-elettorale/piu-uniti-verso-gli-stati-uniti-deuropa/

    Altrove, accennano a un “federalismo armonico e perequativo”… Dalle nostre parti, si potrebbe, forse, rispondere con la seguente proposta:

    https://www.eurhopethinktank.eu/it/manifesto

    Molto interessante leggere anche questo (dello stesso autore):

    https://www.kulturaeuropa.eu/2020/03/14/facciamo-leuropanazionale-imperiale-e-rivoluzionaria/

    Oppure questo è sempre valido:

    https://www.ilprimatonazionale.it/primo-piano/casapound-presenta-simbolo-europee-uscire-ue-112098/

  4. Jos , lei è un povero mentecatto ….. NON MUOIONO SOLO I VECCHI !!!!
    Cristo santo , ma che cazzo legge lei ????
    e poi rompe i coglioni su un giornale di DESTRA con le sue CAZZATE !!!

    A Pavia il primo paziente , QUASI GUARITO dopo 3 (TRE) settimane di
    rianimazione !!!!! ha 38 (TRENTOTTO) anni , sportivo e sanissimo
    PRIMA d’ essere infettato ……

    >>>>
    ….in Inghilterra hanno “invitato” gli ultra 80enni e persone cagionevoli.di stare in casa, sotto le coperte, bere cioccolata e
    <<<<

    anche il suo italiano fa CAGARE ….. figlio della Perfida Albione ????

    Quando gli inglesucci moriranno a decine di migliaia ….. capirà d' essere un FESSO ???? Immunità di gregge , ah già sono dei Ciùlapegur …
    (scopatori di ovini)
    ,
    NOI siamo il popolo dei LUPI !!!!!
    loro gregge , noi BRANCO !

    Sieg Heil !

    …. ma tu guarda , poi vedi in giro ancora un sacco di COGLIONI a
    correre , come fossero in ferie ….

    decretare lo STATO d' ASSEDIO , con COPRIFUOCO …. unica soluzione .
    Sono Fascista ? SI .