Roma, 15 nov – Il vignettista Vauro è il fiore all’occhiello dell’intellighenzia di sinistra; esercita la sua militanza antifascista come ospite fisso in qualsiasi pollaio televisivo e distribuendo le sue bizzarre opinioni sulla politica italiana. Come in quest’intervista rilasciata in esclusiva ad Adnkronos in cui (tanto per cambiare) parla di fascismo e di Matteo Salvini.

“Qualsiasi governo ma non Salvini”

“L’ignoranza di Salvini è la sua forza, il suo è un messaggio micidiale: ‘sono come voi, sono ignorante e voi rimanete ignoranti'” dice Vauro Senesi in un’intervista per Adnkronos. “Il fascismo” dichiara “si nutre di un conformismo ignorante e io vedo il rischio del fascismo, lo vedo endemico, è un virus sopito“. Quindi a Vauro va benissimo questo governo scalcagnato giallofucsia: “qualsiasi governo va bene, basta che tenga fuori Salvini”, dice.

Il “nuovo” fascismo secondo Vauro

Ma in che cosa consta questo “nuovo” fascismo che Vauro tanto teme ritorni? L'”assunzione di disvalori, come la mancanza di solidarietà, che loro chiamano buonismo, l’avversione alla cultura, l’attacco ai professoroni, ai radical chic, parole che dimostrano come ci sia addirittura un linguaggio costruito ad hoc“. “Ci sono però anche anticorpi nella società, anche individuali, a volte che arrivano anche da schieramenti politici che non ti aspetti, come nel caso di Mara Carfagna”; ecco un inaspettato plauso ad un altrettanto politico (basta che si schieri contro Salvini). “Forse un anticorpo nella società contro il fascismo c’è ancora, ma questo anticorpo va potenziato”: insomma, ora la Carfagna è la portabandiera dell’antifascismo, per il disegnatore toscano. “Ma una parte della politica sottovaluta la questione fascismo” si allarma Vauro “e la riduce a folklore. Un’altra parte, invece, addirittura sdogana il fascismo, ne sdogana il linguaggio, ne sdogana i contenuti, l’intolleranza, una parte politica che ha la concezione della maggioranza uguale a quella di una clava”: dunque, il Partito Democratico non è dello stesso avviso di Vauro nel temere l’imminente ritorno del fascismo, nella persona di Salvini.

Il caso Cucchi

Poi parla di attualità e condanna le parole di commento dell’ex ministro dell’Interno dopo la condanna ai due carabinieri per la morte di Stefano Cucchi: “spero che Ilaria Cucchi lo porti in tribunale” attacca. “Penso che è forse meno di un fascista, è un opportunista ignorante, che supplisce la carenza di intelligenza, empatia e sensibilità con il cinismo”. Infine, non lesina pure la lezione sulla bellezza del comunismo: “sulla Segre che per lui porta i segni del nazismo e del comunismo, basterebbe leggesse Primo Levi, quando vede la cavalleria dell’armata rossa che viene a liberare Auschwitz”. D’altronde, chi vive a Roma ha il piacere di incontrarlo spesso in giro per il rione Monti col suo sidecar dell’Armata Rossa, come un vero proletario.

Salvini e i centri sociali

“Salvini non crede a un cazzo, a nulla, se non alla sua rincorsa del potere” e continua implacabile: “Comunista padano? Un’altra presa per il culo, quando andava ai centri sociali, andava per comprarsi il fumo, lo sanno tutti. A Milano se lo ricordano”, aggiunge. Non c’è una dichiarazione che questo omuncolo offensivo non faccia contro non dico qualcuno, ma contro il buon senso”. A noi sembra che il buon senso manchi a Vauro, ormai completamente sprofondato nei cliché anni settanta, che sa parlare solo per luoghi comuni sul fascismo senza fermarsi un attimo ad analizzare le ragioni dietro la crescita dei partiti cosiddetti “sovranisti” nei sondaggi. Dev’essere dura voler fare la voce del popolo senza saperlo ascoltare.

Ilaria Paoletti

4 Commenti

  1. Ah ah ! allora lo ammetti fessacchiotto comunista che nei centri sociali SI SPACCIA DROGA !!!!

    MI ricorda il Gran Grullo che alla RAI spara cazzate su Craxi …. poi si accorge di “averla fatta fuori dal vaso” guardando la faccia di PippoBaudo esterrefatto ….. (cercate il video , la parte finale è esilarante !!!! mi pare che finisca con un labiale tipo “oh cazzo …”)

    Io farei una bella retata ….. cercando e TROVANDO la bumba … ah vabbè poi soccorsorosso tanto li scarcera , inutile perdere tempo .

  2. Spero che Salvini legga ciò che ha detto Vauro
    Mi auguro che Salvini lo denunci x diffamazione e che poi vinca. Vauro con questa lercia dichiarazione non potrà mai nascondersi dietro alla solita satira!

  3. Sarò Onesto: A me Salvini non piace e sono comunista, ma vedere fasci dappertutto e pura follia. Non c’è ne sono propio, Vauro spara cazzate alla grande, lui è rimasto al 68 e pensa a lotta continua l scemate simili. Il Mondo cambiato, oggi il problema è il capitalismo, gli affitti alti, lo strapotere Delle banche, gli stipendi da 600 euro al mese e la precarietà. Altro che Salvini. Ritirati Vauro che è meglio.

Commenta