Roma, 15 nov – Va avanti senza sosta la deriva trash di Paolo Del Debbio. Pur non raggiungendo le vette insuperabili dell’imbruttita tra Vauro e “er Brasile” di una settimana fa, il conduttore di Diritto e Rovescio prosegue seguendo un copione che pare scritto da Paolo Berizzi. E così se l’altra volta fa si parlava di “fascismo nelle periferie”, ieri il tema centrale era “la guerra tra poveri” tra italiani e immigrati. Insomma il copyright sembra sempre quello di Repubblica. 

Vauro e CasaPound

L’ospite illustre di Rete Quattro era ancora una volta Vauro. Il vignettista comunista non ha reagito molto bene alle parole di Maurizio Belpietro. Il direttore della Verità parlando degli immigrati ha detto che “oltre ai diritti andrebbero rispettati i doveri, la legge. Il diritto va rispettato quando qualcuno occupa un palazzo e dopo lo utilizza per fare lo spaccio”. A quel punto Vauro, in evidente difficoltà, è partito con il ritornello preferito dai compagni “e allora CasaPound?”. Peccato che l’allusione del vignettista rischia di diventare grave, dato che Belpietro si riferiva chiaramente alle occupazioni di sinistra, dove molto spesso è stata rinvenuta della droga.

Vauro chiarisca in merito allo “spaccio”

Cosa che invece non avviene di sicuro nello stabile di via Napoleone III numero 8 a Roma, uno stabile pulito e tenuto in maniera decorosa, che poco ha a che vedere con le fogne dei centri sociali piene di sporcizia e immigrati clandestini. Cose che Vauro dovrebbe sapere, visto che come ha ricordato anche da Del Debbio “abita vicino a CasaPound”. Quando sfreccia con la sua bizzarra auto in stile sovietico per via Merulana, a due passi da via Napoleone III, potrebbe anche decidere di fare un salto a vedere. Intanto potrebbe cominciare con una precisazione doverosa in merito alla risposta a Belpietro che contiene anche la questione “ambigua” dello spaccio.

Davide Romano

2 Commenti

  1. Vauro… Malato di vaurite malattia unica più rara colpisce e strumentalizza una persona su sei /sette miliardi di persone….. Che altro dire….

Commenta