Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 28 feb – Che il sindacato erede della Cisnal non sia visto con favore per motivi politici da Cgil, Cisl e Uil è cosa risaputa. Può così capitare che la cosiddetta “triade sindacale”, invece di pensare esclusivamente a difendere i diritti dei lavoratori, si allei con i “padroni” per discriminarla. E’ questo il caso dell’Ugl allo stabilimento Hitachi di Pistoia.



Un “cordone sanitario” di isolamento 

Da gennaio sono in corso una serie di incontri tra azienda e parti sociali per discutere il piano di fusione tra Hitachi Rail Sts (ex Ansaldo Sts del gruppo Finmeccanica) e Hitachi Rail (ex Ansaldo Breda). Ugl è uno dei sindacati numericamente più rappresentativi nello stabilimento di Pistoia ma è in corso un’operazione di isolamento nei suoi confronti da parte di azienda e “triade”.

Black Brain

“Ad oggi – spiega Tiziano Fabbri, segretario provinciale pistoiese dell’Ugl Metalmeccanici – complice il fatto che la triade Fim-Fiom-Uilm ritiene di non volersi sedere al tavolo di trattativa assieme alla Uglm, l’azienda Hitachi Rail non ci ha mai neppure concesso la possibilità di avere incontri su tavoli in contemporanea con le altre tre sigle. E’ fondamentale ricordare che tale grave e inaccettabile discriminazione colpisce la prima sigla come rappresentanza tra gli operai dello stabilimento pistoiese. Parliamo di oltre il 33% dei consensi in officina. Personalmente non sono più disposto ad accettare di sedermi a tavoli in modalità differita con Fim, Fiom e Uilm che siedono di fronte all’azienda al mattino, se non il giorno precedente, rispetto alle nostre delegazioni”.

Hitachi diserta il tavolo con l’Ugl

L’ultimo incontro si è tenuto giovedì 25 febbraio. La triade è stata ricevuta al mattino, mentre l’incontro con l’Ugl era previsto per le 16:30. Nessun rappresentante dell’azienda si è presentato per parlare con i delegati di quest’ultima.

“Ritengo che questo comportamento riservatoci dall’azienda sia inqualificabile”,  accusa Fabbri. “Pertanto informo ufficialmente che, fin quando non verranno ripristinate le giuste e corrette relazioni industriali, nessun rappresentante della Ugl Metalmeccanici di Pistoia siederà più al tavolo con l’azienda”.

Il precedente del licenziamento del segretario provinciale

Una relazione quella tra Hitachi e Ugl sempre più tesa e complessa. Lo scorso anno l’azienda aveva prima demansionato e poi licenziato il segretario provinciale dell’Ugl Antonio Vittoria, noto per le sue battaglie in difesa dei diritti dei lavoratori. La vicenda è oggetto di una causa legale in corso.

Lorenzo Berti

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. E dove sono le forze politiche unite a sostegno?! A già, attendono i sondaggi…. Almeno la Cisnal quattro gatti “cattivelli” li aveva…

Commenta