Montgomery, 10 ott – In Alabama, ieri, per la prima volta è stato eletto un sindaco nero per la capitale Montgomery. Steven Reed ha vinto con il 67 per cento dei voti, sconfiggendo David Woods.


Nato e cresciuto in Alabama

Reed è un giudice ed è nato è cresciuto proprio a Montgomery, nel profondo Sud dell’Alabama. E’ la prima volta che viene eletto per la capitale dello Stato un sindaco nero; nera è anche la maggior parte della popolazione. Storicamente, però, la comunità afroamericana non partecipa alle elezioni. Il suo concorrente era David Woods, proprietario di una stazione televisiva.

Reed è divenuto “probate judge” nel 2012 diventando, in tal maniera, il primo afroamericano a ricoprire tale posizione. Nel febbraio 2015 è stato il primo giudice nello stato dell’Alabama che ha iniziato a rilasciare licenze che autorizzavano il matrimonio omosessuale, dopo che il giudice distrettuale Callie V. Granade lo mise invece al bando, sfidando il giudice principale dell’Alabama Roy Moore. Nel marzo 2015, dopo una sentenza della Corte suprema dell’Alabama, è stato però costretto a porre fine a tale prassi. La famiglia di Reed è stata a lungo coinvolta nella politica locale; suo padre, Joe Reed, è stato a lungo il leader della Conferenza democratica dell’Alabama, il fulcro centrale della comunità nera del Partito Democratico dell’Alabama.

Harris: “Nuova era di leadership”

Il  candidato alla presidenza democratica, la senatrice  Kamala Harris ha twittato : “Il luogo di nascita del movimento per i diritti civili ha davanti a se una nuova era di leadership per la prima volta nella sua storia di 200 anni”. Era proprio a Montgomery, infatti, che nel 1955 Rosa Parks rifiutò di cedere il proprio posto sul bus a un uomo bianco, dando di fatto inizio alla lotta per i diritti civili dei neri. Sempre a Montgomery si conclusero le marce per il diritto di voto ai neri, partite dalla città di Selma, sempre in Alabama, e condotte dal reverendo Martin Luther King, assassinato poi a Memphis (nel Tennessee) nel 1968.

Ilaria Paoletti

Commenta