Berlino, 7 apr – Oggi pomeriggio un furgone ha falciato la folla nel centro storico di Münster, città tedesca della Vestfalia che conta circa 300mila abitanti (di cui 50mila sono studenti presso la prestigiosa università locale). Probabilmente è stato un attentato terroristico. Le forze dell’ordine hanno comunicato ufficialmente che vi sono «diversi morti e feriti». I numeri precisi non sono ancora noti, ma fonti bene informate parlano di almeno tre morti e circa 50 feriti. Sei di questi sarebbero tuttora in grave pericolo di morte. Il conducente del furgone, al termine della mattanza, ha commesso suicidio con un’arma da fuoco.
Secondo le autorità si è trattato di un attacco terroristico, anche se il movente è ancora ignoto. Dopo il suicidio dell’attentatore (di cui non è stata resa nota l’identità), la polizia ha inoltre dichiarato che attualmente non è in cerca di alcun complice in fuga, come era stato ventilato da alcuni organi di stampa: le indagini sono appena cominciate, si lavora su tutte le piste, ma bisogna metter da parte qualsiasi speculazione. In questo momento il luogo dell’attentato è stato interdetto al pubblico e gli artificieri stanno esaminando il furgone. La cittadinanza è stata esortata a non transitare nei pressi del centro storico.
Giovanni Coppola

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. è un ” tedesco ” sicuramente, magari un neonazista o di AFD ovviamente pazzo perché- non potrebbe essere diverso da cosi ……………..

Commenta