Il Primato Nazionale mensile in edicola

Rotterdam, 12 gen – Niente panini con il prosciutto nella Ue, lo dice la Brexit: i doganieri olandesi sequestrano il cibo ai camionisti in arrivo dal Regno Unito. La scena è stata documentata da un servizio della tv pubblica olandese Avrotros, in cui agenti con giacche catarifrangenti spiegano le nuove regole ad automobilisti e camionisti stupiti al terminal traghetti del porto di Hoek van Holland. A causa della Brexit, “non è più possibile portare alcuni cibi in Europa, come carne, frutta, verdure, pesce“.

Un camionista allibito con vari panini ha chiesto di poter tenere almeno il pane. Ma niente da fare

Un camionista allibito, con vari panini al seguito, ha chiesto di poter rinunciare al prosciutto e tenere almeno il pane. Un doganiere però non ha voluto sentire ragioni: “No, tutto sarà confiscato, benvenuto nella Brexit signore, mi spiace“. I conducenti tuttavia non possono dire di non essere stati avvertiti. Il governo britannico a dicembre ha fatto proprio l’esempio dei panini al prosciutto e formaggio come alimento che non poteva attraversare il continente dopo che la Gran Bretagna è formalmente uscita dalle regole commerciali dell’Ue il primo gennaio 2021. La norma ha lo scopo di impedire l’ingresso di alimenti che potrebbero diffondere malattie. A fare le spese per le nuove regole della Brexit è anche la catena britannica di negozi di generi alimentari Marks and Spencer, che non ha potuto rifornire gli scaffali in Francia con i suoi famosi sandwich.

La dogana olandese: “Dal 1° gennaio semplicemente non puoi più portare cibo dal Regno Unito”​

“Dal 1° gennaio, semplicemente non puoi più portare cibo dal Regno Unito”, avverte in un comunicato la dogana olandese. “Quindi preparati se viaggi in Olanda dal Regno Unito e spargi la voce. E’ così che preveniamo lo spreco di cibo e insieme assicuriamo che i controlli siano accelerati”. Diversi funzionari britannici hanno già affrontato l’incidente, con il parlamentare conservatore Andrew Bridgen che ha definito l’intera storia “piuttosto patetica e pignola“. Se la Ue continuerà in questo modo “non sarà un bene per i porti olandesi – ha avvertito Bridgen -, gli autotrasportatori finiranno per andare da qualche altra parte”.





Ludovica Colli

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. Sempre sul bene primario, il mangiare, che si combatte. Poi, se mangi da schifo, sulla salute. Terra-terra e ci credo che pochi hanno ancora la forza di pregare…. Coltello tra i denti alla ricerca di qualcosa da tagliare.

Commenta