Boldrini tweet ColoniaColonia, 7 gen – “A Colonia vincono accoglienza e lungimiranza. Buon lavoro alla neo sindaca (sic) Henriette Reker, eletta dopo essere stata accoltellata da xenofobo”. Così si esprimeva in un tweet dello scorso 18 ottobre il presidente della Camera Laura Boldrini, commentando l’elezione di Henriette Reker a sindaco di Colonia, vittoria giunta al candidato indipendente (ma sostenuto dalla Cdu di Angela Merkel) proprio il giorno dopo l’aggressione.

Una lungimiranza, quella dei soloni da salotto corifei della moda “Refugees Welcome”, durata due mesi e mezzo. Almeno da metà ottobre fino alla tragica notte di capodanno, quando immigrati e richiedenti asilo che bivaccavano attorno alla stazione hanno pensato bene di darsi alla pazza gioia molestando e stuprando le malcapitate in zona, con particolari agghiaccianti. Gli sviluppi più recenti dell’inchiesta, che le autorità di polizia tedesche stanno conducendo serratamente in queste ore, sembrano peraltro escludere il caso isolato: anzitutto perché si trattava di centinaia di uomini – principalmente arabi e nordafricani -, in secondo luogo sembra che dietro ai fatti vi sia una rete, con base a Düsseldorf, specializzata in borseggi e rapide, con la violenza sessuale a fare da sovrappiù.

Anche questi particolari rientrano nella lungimiranza decantata dalla Boldrini? O forse ne sono parte integrante anche i “consigli” del sindaco Reker, per la quale fra poco sarà quasi colpa delle donne che si son fatte stuprare? Anni di femminismo – a parte la neolingua della presidentA – ben foraggiato sempre dalla stessa Boldrini, gettati alle ortiche in nome dell’accoglienza. I cortocircuiti mentali fanno sempre sorridere. Non fosse che di mezzo c’è la dignità di decine e decine di donne.

Roberto Derta

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam. Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

4 Commenti

  1. Non c´é commento da fare, solo ragionare soprattutto sul come certi personaggi da operetta abbiano potuto ricoprire incarichi importanti. Se una nullitá ridicola come la Boldrini ha potuto arrivare a tanto, ci dev´essere qualcosa di gravemente sbagliato nella nostra democrazia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here