Il Primato Nazionale mensile in edicola

Brasilia, 8 lug – Risultato positivo al coronavirus, il presidente del Brasile, Jair Bolsonaro, aveva annunciato che si sarebbe curato con l’idrossiclorochina. Nel caos della pandemia, tra le innumerevoli giravolte di Oms e comunità scientifica, l’antimalarico venduto con il nome di Plaquenil è stato al centro di numerose polemiche. Alcune nazioni hanno deciso comunque di adottarlo: tra queste figurano anche gli Usa, con Trump che in più occasioni ha sponsorizzato l’utilizzo dell’idrossiclorochina. Per questo in molti, a sinistra e non, bollano l’utilizzo dell’antimalarico come “il santo Graal dei sovranisti”.

Bolsonaro: “L’idrossiclorochina funziona”

Non è dunque un caso che uno dei campioni della destra mondiale come Jair Bolsonaro, abbia deciso di utilizzare l’idrossiclorochina e di pubblicizzare la sua scelta in maniera piuttosto plateale. “Sto prendendo la terza dose di idrossiclorochina, mi sento molto bene, stavo così così domenica, male lunedì e oggi, martedì, sto molto meglio di sabato, sta sicuramente funzionando”, spiega il presidente brasiliano in un video diffuso sui social.

Bolsonaro, sorridente e tranquillo, spiega di avere fiducia nell’idrossiclorochina. “Sappiamo che oggigiorno ci sono altri rimedi che possono aiutare a combattere il coronavirus, sappiamo che di nessuno è stata provata scientificamente l’efficacia, ma io sono una persona a cui funziona, io ho fiducia nell’idrossiclorochina e voi?”.

Davide Romano

1 commento

  1. L’unico Jair che mi piace regalò la coppa dei campioni all’Inter nel 65.
    Questo inutile cazzaro è proprio un perfetto soggetto per esperimenti medici (e nel caso dovessero fallire e portare al suo decesso, comporteranno meno dolore che per un criceto).