Parigi, 20 dic — Non c’è pace per Brigitte Macron, ciclicamente fatta oggetto di chiacchiericci poco lusinghieri sulla propria persona. All’inizio, aspramente criticata per il consistente divario anagrafico tra lei e il marito Emmanuel Macron; in passato, sbeffeggiata per il modo di vestirsi spesso un po’ troppo «sbarazzino» e «giovanile», e sigmatizzata per la mania delle «spese pazze» con i soldi dei contribuenti; e ora, ecco arrivare le illazioni sulla sua reale identità.

Brigitte Macron e quelle voci sulla sua identità

Sì perché da alcune settimane l’inquilina dell’Eliseo è stata bersagliata da insistenti rumors, secondo i quali Brigitte Macron sarebbe un trans. Il suo sesso biologico, secondo i gossippari d’Oltralpe, sarebbe quello maschile e lei si chiamerebbe, in realtà, Jean-Michel Trogneux.

La première dame sporgerà denuncia

Quando è troppo, è troppo; e la première dame, infuriata, ha fatto sapere attraverso il suo entourage che sporgerà denuncia contro i diffusori dell’ingombrante fake news. Lo ha riferito Bfmtv, citando fonti vicine a Brigitte Macron stessa, precisando che oggetto dell’azione legale sono le chiacchiere sulla sua presunta transessualità. Chiacchiere emerse e diffuse sulle piattaforme social, Twitter in prevalenza, dove si sosteneva, per l’appunto, che la first lady francese era nata Jean-Michel Trogneux — dove Trogneux è il cognome da nubile di Brigitte.

A fare imbestialire Brigitte Macron, fanno sapere i bene informati, sarebbe anche la provenienza delle falsità suo conto: la notizia sarebbe infatti stata rilanciata sulla rete social da esponenti di estrema destra, fa sapere Bfmtv, che avevano diffuso i dati raccolti dal sito di informazioni Numerama, a loro volta apparsi originariamente sulla rivista Faits & Documents nella sua edizione del 29 settembre.

Cristina Gauri

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta