Roma, 5 apr – Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky da Bucha rilancia le accuse di genocidio contro Mosca per il massacro di civili e annuncia che oggi riferirà al Consiglio di sicurezza Onu. Stati Uniti e Ue annunciano un’inchiesta per crimini di guerra. Il presidente Usa Joe Biden torna all’attacco e chiede il processo per il presidente russo Vladimir Putin. Usa e Gran Bretagna chiedono all’Onu che la Russia sia sospesa dal Consiglio dei diritti umani. Dal canto suo, Mosca continua a negare il proprio coinvolgimento nelle atrocità. Bruxelles intanto lavora a un nuovo pacchetto di sanzioni contro la Russia.

Zelensky: “Vogliamo un’indagine il più possibile dettagliata e trasparente sui crimini di Bucha”

Come riporta anche l’agenzia russa Tass, Zelensky intende favorire un’indagine globale e trasparente sui crimini di Bucha. “Siamo interessati a un’indagine il più possibile dettagliata e trasparente, i cui risultati saranno resi noti e spiegati all’intera società internazionale”, afferma il presidente ucraino in un discorso video pubblicato martedì dal suo ufficio stampa. “Abbiamo fornito accesso totale ai giornalisti a Bucha e ad altre città liberate dell’Ucraina, a centinaia di giornalisti da tutto il mondo”, aggiunge. “E siamo interessati che migliaia di giornalisti visitino questo sito, più sono, meglio è“.

Il presidente ucraino parlerà oggi pomeriggio al Consiglio di sicurezza Onu

Zelensky parlerà oggi pomeriggio alle 16 ora italiana al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite per la prima volta. In questi giorni la Russia ha chiesto senza successo una riunione di emergenza per fare luce sui crimini di Bucha. In merito ai crimini di Bucha, dove Zelensky ha detto che sono stati trovati almeno 300 cadaveri, il presidente ucraino fa presente che “questa è solo una città: una delle tante comunità ucraine che le forze russe sono riuscite a catturare”. Ma “ora ci sono informazioni che a Borodyanka e in alcune altre città ucraine liberate il numero delle vittime degli occupanti potrebbe essere anche molto più alto“, afferma convinto.

L’accusa contro Mosca: “Probabilmente ora gli occupanti cercheranno di nascondere i loro crimini”

“Dobbiamo anche essere consapevoli del fatto che dopo l’annuncio dell’omicidio di massa di civili nella regione di Kiev, gli occupanti potrebbero avere un atteggiamento diverso nei confronti dei loro crimini in un’altra parte del nostro Paese“, sostiene il presidente ucraino. “Stanno già cercando di nascondere le loro colpe negli omicidi di massa a Mariupol. Faranno dozzine di interviste inscenate, nuove registrazioni e uccideranno persone per far credere che siano state uccise da altri. Probabilmente ora gli occupanti cercheranno di nascondere le tracce dei loro crimini. Non l’hanno fatto a Bucha quando si sono ritirati, ma in un’altra zona è probabilmente possibile”, conclude Zelensky.

Mosca respinge le accuse di Kiev: “Nostre truppe si sono ritirare da Bucha il 30 marzo ma le prove dei crimini sono apparse solo quattro giorni dopo”

Dal canto suo, il ministero della Difesa russo respinge le accuse di Kiev: le forze russe si sono completamente ritirate da Bucha il 30 marzo. Mentre le “prove dei crimini” sono apparse solamente quattro giorni dopo, quando gli agenti dei servizi di sicurezza ucraini sono arrivati ​​a Bucha. Il ministero della Difesa russo inoltre fa presente che il sindaco di Bucha Anatoly Fedoruk ha confermato in un discorso video il 31 marzo che non c’erano truppe russe in città e non ha menzionato nessun civile ucciso a colpi di arma da fuoco per le strade. Il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov ha definito come fake news le accuse contro Mosca.

Kiev accusa Mosca di aver bombardato un ospedale pediatrico a Mykolaiv

Intanto proseguono i combattimenti. I russi avrebbero bombardato un ospedale pediatrico a Mykolaiv: è l’accusa lanciata dall’Ucraina. “Le truppe russe hanno effettuato attacchi a Mykolaiv con le munizioni a grappolo vietate dalla convenzione di Ginevra. Gli alloggi civili e le strutture mediche, incluso un ospedale pediatrico, sono stati colpiti. E ci sono stati morti e feriti, compresi bambini”. Lo rende noto lo stato maggiore ucraino nel bollettino quotidiano sulla guerra diramato stamane, come riporta Ukrinform. Inoltre, a sentire Oleksandr Motuzyannyk, portavoce del ministero della Difesa ucraino, le truppe russe si stanno concentrando su un’operazione offensiva per “circondare le truppe ucraine e conquistare Kharkiv”.

Adolfo Spezzaferro

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. Ma quali giornalisti, li dovrebbero andare periti neutrali con tanto di traduttori professionali e strumenti di intercettazione.

  2. Señora Muerte e Penta Porc: Entrambi gli eserciti mentono!…

    “Ben presto si unirono i loro ospiti in sanguinosa battaglia; ma verso ovest verso il mare il sole declinò. Intrisi di fronte alla città, entrambi gli eserciti mentono, mentre la notte con le ali di zibellino avvolge il cielo…” (L’Eneide Publio Virgilio Marone tra il 29 a.C. e il 19 a.C.)….

    https://telegra.ph/Il-Boschetto-di-Satana-e-lOrda-degli-Inferi-04-04

    By Manlio Amelio in Exquisite Cadavre avec les Esprits Chasseurs Guerriers à Cheval…

Commenta