Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 1 nov – Una festa di Halloween è finita nel sangue. Nella cittadina di Orinda, nord della California, la scorsa notte almeno 4 persone sono rimaste uccise in una sparatoria avvenuta durante la ricorrenza di origine celtica che viene celebrata da decenni in particolar modo proprio negli Stati Uniti. Oltre alle persone uccise, molte altre sarebbero rimaste ferite in una sparatoria che, stando a quanto riportato dai media americani, sarebbe avvenuta all’interno di una casa affittata su Airbnb al fine di organizzarvi la festa. Non è però ancora chiara la dinamica dell’accaduto, il portavoce dell’ufficio dello sceriffo di Contra Costa ha scritto su Twitter che la polizia si stava occupando di una “sparatoria multipla”.

Sempre durante la festa di Halloween, a Chicago, una bimba di 7 anni è rimasta gravemente ferita mente stava raccogliendo delle caramelle durante il classico “dolcetto o scherzetto”. Secondo le prime ricostruzioni delle autorità locali, la bambina è stata colpita alla nuca da un proiettile. A sparare sarebbe stata una persona intenzionata a colpire un altro ragazzo. “Una bambina di 7 anni che stava facendo il giro per ‘dolcetto o scherzetto’ si è vista sparare contro, perché un gruppo di ragazzi voleva sparare a un altro ragazzo, mentre la strada era piena di bambini”, ha dichiarato il portavoce della polizia di Chicago.

Alessandro Della Guglia

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta