Il Primato Nazionale mensile in edicola

Ashgabat, 13 nov – Il presidente turkmeno ha inaugurato nella capitale Ashgabat una gigantesca statua d’oro dedicata al suo cane preferito, l’alabai. Alla cerimonia ha partecipato lo stesso capo di Stato, Gurbanguly Berdymukhamedov, che ha inseriti nella lista dei patrimoni nazionali la razza di questi cani pastori, assieme ai tappeti fatti a mano e alla celebre razza di cavallo da corsa, akhal teke.

La passione per i cani alabai

Il presidente del Turkmenistan è così innamorato di questi cani da avergli dedicato un libro. L’enorme monumento, eretto in una zona residenziale della capitale, comprende anche uno schermo a Led dove passano le immagini dei pastori alabai in diverse situazioni.

La Ferragni che ne pensa?

Berdymukhamedov ha in passato ha fatto dono di cavalli o cuccioli di alabai a leader ritenuti amici, tra i quali ad esempio il presidente russo Vladimir Putin, anche lui grande fan dei cani, e l’emiro del Qatar. Non si sanno i costi di realizzazione del monumento ai cani alabai, e francamente non comprendiamo il sarcasmo di alcuni commenti all’opera fatti su internet: d’altronde una degli ideologi del filone politicamente corretto, Chiara Ferragni, ha sostenuto la bravura di Joe Biden dicendo che le persone migliori che conosce amano i cani. Bé, il presidente del Turkmenistan gli dedica addirittura delle statue d’oro, è sicuramente candidato a diventare il nuovo eroe dei petalosi di tutto il mondo. O forse no? ….

Ilaria Paoletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

Commenta