Il Primato Nazionale mensile in edicola

Londra, 17 apr – La Gran Bretagna ha pagato a due società cinesi circa 16 milioni di sterline per due milioni di test sugli anticorpi contro il coronavirus che i funzionari britannici hanno poi scoperto non essere abbastanza precisi da essere utilizzati.

Test “a vuoto”

Il Regno Unito, insieme a tutti gli altri paesi del mondo, sta ancora cercando di trovare un test che possa essere prodotto in serie che mostri se qualcuno ha avuto la malattia e ora ha l’immunità. E così il governo britannico ha ordinato a due società cinesi milioni di test, pagandoli profumatamente (secondo il New York Times venti milioni di sterline). Tuttavia, quando i test sugli anticorpi sono stati analizzati dagli esperti britannici, si è scoperto che non erano sufficientemente accurati e di conseguenza non potevano essere utilizzati.

Il test sugli anticorpi

Il test sugli anticorpi è molto richiesto nel Regno Unito perché permetterebbe di dimostrare se qualcuno ha già avuto la malattia e se hanno conseguentemente sviluppato qualche resistenza ad essa che consentirebbe a quella persona di tornare alla vita normale. I test sugli anticorpi prodotti in serie sono quindi visti da molti come la chiave per riavviare l’economia scricchiolante del Regno Unito, e non solo.

Il bilancio delle vittime britanniche

Nel frattempo, il bilancio delle vittime quotidiane del coronavirus nel Regno Unito è sceso leggermente a 847, alimentando le speranze che la curva di decessi si stia finalmente appiattendo dopo giorni di incertezza. Il 10 aprile è stato il giorno con più morti da coronavirus con 980 decessi. Il bilancio delle vittime del coronavirus nel Regno Unito ora è di 14.576 ma si teme che migliaia di vittime nascoste non siano state conteggiate a causa di un ritardo nella registrazione dei decessi negli ospedali e dell’incapacità di includerle nelle case di cura. Il numero di nuovi casi è aumentato vertiginosamente. I dati diffusi dal Dipartimento della Salute, che fornisce quotidianamente un aggiornamento della crisi covid-19 nel Regno Unito, mostrano che 108.692 cittadini britannici sono stati infettati, un aumento di 5.599 unità in 24 ore. 

Ilaria Paoletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta