Il Primato Nazionale mensile in edicola

Dublino, 6 apr – Leo Varadkar, premier irlandese, lavorerà un giorno alla settimana come medico per aiutare a combattere la pandemia di coronavirus.  Il “taoiseach” irlandese ha offerto il suo aiuto all’esecutivo dei servizi sanitari irlandesi (Hse) per i settori di sua competenza.

Medico passato alla politica

Dice un un portavoce del suo ufficio: “Il mese scorso il dottor Varadkar si è iscritto di di nuovo nel registro dei medici. Ha offerto i suoi servizi all’Hse per una sessione a settimana in aree che rientrano nel suo campo di specializzazione”. “Molti dei suoi familiari e amici lavorano nel servizio sanitario e il premier voleva dare una mano anche se in misura minore”. Varadkar ha 41 anni, ha lavorato come medico specializzando a Dublino, per poi laurearsi in medicina nel 2010 prima di abbandonare la professione medica per perseguire quella politica a tempo pieno, cosa che lo ha portato a diventare premier.

Molti i sanitari irlandesi corsi in aiuto

Il mese scorso il servizio sanitario irlandese ha fatto appello a tutti gli operatori sanitari che non stavano già lavorando nel servizio sanitario pubblico affinché diventassero “guardia dell’Irlanda” in questo periodo molto difficile a causa dell’epidemia da coronavirus. Migliaia di infermieri, medici e studenti di medicina irlandesi hanno risposto all’appello, alcuni rientrando dalla pensione, altri tornando in patria dall’estero. 

Figlio di immigrati e gay

L’Irish Times, riferisce che il taoiseach (ovvero il premier) Varadkar stava facendo valutazioni telefoniche per il servizio sanitaria nazionale, ovvero che si occuperebbe di rispondere al telefono e riportare chi potrebbe essere infetto ai medici più vicini. Varadkar è figlio di un immigrato indiano, Ashok, che a sua volta era un medico di famiglia, mentre sua madre Miriam era un’infermiera. Varadkar è anche il primo premier irlandese dichiaratamente gay, e il suo partner Matthew Barrett è un cardiologo.

La gestione irlandese della crisi

Nonostante le sue posizioni in passato abbiamo creato molte polemiche, Varadkar in questi momenti ha ricevuto plausi da tutti gli esponenti politici irlandesi per il modo in cui ha gestito la crisi sanitaria del coronavirus. L’Irlanda, infatti, ha adottato immediatamente restrizioni per scongiurare i contagi, e questo sembra aver evitato un’epidemia più grave, anche se si prevede che i casi aumenteranno questa settimana.

Ilaria Paoletti

Commenta