Il Primato Nazionale mensile in edicola

Monaco, 30 mar  – Maha Vajiralongkorn, il re della Thailandia, ha scelto un autoisolamento di lusso in un bellissimo albergo in montagna in Baviera. Per questo soggiorno “dorato” ha scelto di portare il suo entourage e tutto il suo “harem” composto di ben 20 concubine.

Le critiche in Thailandia

Non si sa se insieme a Maha Vajiralongkorn ci sia anche la sua quarta moglie.  Ad ogni modo, la decisione ha scatenato molte critiche in patria, in Thailandia, dove il re ha ricevuto una pioggia di critiche sui social. Il re della Thailandia ha prenotato l’intero Grand Hotel Sonnenbichl  a Garmisch-Partenkirchen, una lussuosa località sciistica dove Maha Vajiralongkorn passa spesso lunghi mesi di vacanza lontano dal paese che governa.

E il re ha il suo harem

Solo per lui e per il suo harem di concubine (e relativa servitù) l’albergo ha ricevuto un “permesso speciale” dal governo tedesco. Nonostante questo, ben 119 membri dell’entourage del re della Thailandia sono stati rispediti in patria perché “sospettati” di avere coronavirus.

Ma la Germania non aveva chiuso le frontiere?

Agli inizi di marzo la Germania aveva chiuso le frontiere per arginare i contagi da coronavirus. A riferirlo è la Bild, che riporta di un’intesa raggiunta in merito tra il ministro dell’Interno tedesco Horst Seehofer, quello alla Sanità Jens Spahn e i governatori dei Land di confine. La chiusura sarà attiva dalle 8 di domani mattina. La decisione, scrive il quotidiano tedesco, è stata presa durante una conference call a cui hanno partecipato anche la cancelliera Angela Merkel e i governatori di Baviera, Baden Wurttemberg, Renania Palatinato e Saarland.

Ilaria Paoletti

4 Commenti

Commenta