Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 26 mar – Ad anticiparlo, come abbiamo riportato su questo giornale, era stata l’agenzia britannica Reuters: Italia pronta a concedere un prestito di 50 milioni di euro alla Tunisia per fronteggiare l’emergenza coronavirus. Una rivelazione passata sottotraccia, con la gran parte dei media italiani che l’hanno del tutto ignorata. In ogni caso, non trovando conferme, ci siamo limitati a chiedere lumi al governo. Ma l’ufficialità del gentil prestito è arrivata da parte dell’ambasciata italiana a Tunisi che si è rallegrata direttamente sulla propria pagina Facebook.

“Italia e Tunisia – si legge nella nota dell’ambasciata – continuano a cooperare per superare questo difficile momento insieme. L’Italia, tramite la Cassa Depositi e Prestiti, ha versato 50 milioni di euro (circa 157 milioni di dinari) a titolo di credito d’aiuto alla Banca Centrale tunisina. Questa somma è destinata a sostenere le imprese tunisine e potrà essere utilizzata per rispondere all’impatto socioeconomico del #coronavirus in Tunisia, supportando le misure messe in campo dal Governo tunisino. È un primo passo, mano nella mano, per far fronte al #COVID19”.

Gentil regalo alla Tunisia

Dunque l’Italia, tramite la società per azioni controllata per circa l’83% dal Ministero dell’economia e delle finanze, ha già versato milioni di euro alla Tunisia. Quanta solerzia e quanta generosità, proprio in un momento come questo in cui i cittadini italiani si aspettano il massimo sforzo da parte del governo Conte per far fronte a un’emergenza che rischia di far collassare il nostro sistema economico.

In compenso, il presidente tunisino Kaies Saied, due giorni fa ha fatto sapere al presidente Sergio Mattarella che “la Tunisia vorrebbe inviare in Italia una delegazione medica a sostegno degli sforzi intrapresi dalle autorità italiane, nonostante i modesti mezzi a disposizione della Tunisia, poiché la situazione oggi nel mondo riguarda tutte le nazioni e non più un paese soltanto”. Al momento (per quanto ne sappiamo) di medici tunisini in entrata neanche l’ombra, ma in uscita sono volati via 50 milioni.

Eugenio Palazzini

21 Commenti

  1. “Italia pronta a concedere un prestito di 50 milioni di euro alla Tunisia” … questo lo scrivete voi e lo mettete anche in grassetto.
    E’ scritto in italiano, non in tunisino, ed in italiano prestito non vuol dire regalo! Fate pace con il cervello ed evitate di fare becera propaganda, non è proprio il momento.

  2. A Fabrizio del ciuccio, a te e ai sinistrati come te pare invece il momento de fa’ prestiti?
    Con i soldi nostri?Che stamo rovinati?
    A bastardi..

    • ricordati che è un prestito .che va per le imprese italiane in tunisia non siamo Cirio regala .e poi questi 50 milioni sai che sono stati prestati ed è trasparente .quelli che hanno rubato i governi precedenti hai mai saputo nulla vedi berlusconi vedi la lega di Salvini .e frat italia e ci metto anche il p-d sono miliardi.nessuno ne parla vedete solo una pagliuzza e vi scordate della trave
      .

    • Accordo del 2017 (!), dirottato oggi per il coronavirus in terra estera… Scelta che appare, vista la emergenza nazionale, ben poco democraticamente opportuna e diretta. Sappiamo che il vizio è fare i soldi sulla pelle degli altri, ma a parte la questione etica (discutibile solo in presenza di totale trasparenza ovviamente assente), i soldi bisogna dimostrare di averli…., insomma da dove arrivano cari signori?!

  3. ma smettiamola di criticare è un prestito non è un regalo piuttosto fate stornare i soldi che i vari governi hanno rubato .e noi tutti zitti in primis berlusconi 379 milioni di tasse non pagate la lega non si sa manco la cifra ci fermiamo solo ai 49 milioni poi fratelli d’italia anche qui dobbiamo fare i conti di quanto e ancora stanno rubando e il p.d sono miliardi se li mettiamo in fila e continuate a votarli .e vi fa specie se prestiamo 50 milioni .per aiutare le nostre imprese in tunisia .vergognatevi le palle per scendere in piazza contro chi ha rovinato il paese no tutti contro i 5 stelle che si dimezzano lo stipendio.ma voi continuate a votare i ladri .povera italia

    • Senti giudice senza prove, lo stipendio dei 5 stelle dovrebbe essere zero, nullo, perché sta pagando il popolo mentre imparate, perché salvo pochi non sapevate fare nulla, professionalmente parlando!! Siete senza storia, salvo il traino dei colletti informatici (ma con i file, i byte…, non mangi!) e buffoni, tossici provocatori (e in questo non siete soli). Sappiate e riconoscete che pure i ns. e vs. comuni “avversari” sono ben più preparati di Voi, al punto che vi hanno fagocitato! Ti ho risposto solo pensando che sei un idealista, ingenuo più di quello che era il sottoscritto tanto tempo fa…

Commenta