Roma, 3 gen – Contrariamente a quanto si crede anche in Nigeria esistono fabbriche che producono automobili e tra queste è degna di nota la Innoson Vehicle Manufacturing Ltd, una casa automobilistica creata pochi anni fa che produce veicoli per uso civile. Negli ultimi anni, Innoson si è creata una nicchia nel mercato automobilistico della Nigeria e di altri Paesi africani limitrofi, ma adesso ha consolidato ancora di più la sua posizione, fornendo veicoli finanche al ministero della Difesa della Sierra Leone.

Così la Innoson vende auto alla Sierra Leone

L’accordo di vendita è stato raggiunto anche grazie a una visita fatta alla sede di Innoson da parte del ministro della Difesa della Sierra Leone, nonché dal ministro degli Interni e dal capo della rete dei trasporti stradali del medesimo Paese, i quali hanno chiesto alla casa automobilistica nigeriana di fornire veicoli per un valore di 4,7 milioni di dollari.

La consegna dei primi mezzi ha già avuto luogo ed è stata accolta positivamente in Sierra Leone, perché il governo ha scelto una società africana anziché una società europea o cinese. Per Innoson questa non è comunque la prima vendita fatta a un ente governativo, visto che anche le forze armate della Nigeria hanno acquistato i suoi veicoli dalla stessa società.

Quanto all’acquisto di veicoli da parte della Sierra Leone, c’è da dire che è stata possibile grazie al fatto che la Nigeria ha aderito all’AfCFTA, l’accordo di libero scambio del continente africano, a dimostrazione che il futuro degli scambi commerciali in Africa potrebbero essere sempre più orientati tra nazioni del continente nero.

Giuseppe De Santis

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. Auto… circuiti chiusi funzionali al capitalismo saccheggiatore, niente di nuovo. Se provavi (ante guerra di ritorsione), ad importare Uaz in Moldavia ed Ucraina con il c..o che ci riuscivi, se non al traino di altre marche blasonate mondialiste.

Commenta