Il Primato Nazionale mensile in edicola

Strasburgo, 3 lug – L’eurodeputato PdDavid Sassoli, è stato eletto presidente del Parlamento Ue alla seconda votazione con 345 voti, a fronte della maggioranza necessaria prevista di 334 voti. A dare l’annuncio il presidente uscente dell’Europarlamento a Strasburgo Antonio Tajani.

Tutti voi capirete la mia emozione in questo momento nell’assumere la presidenza del Parlamento Ue – ha detto Sassoli prendendo la parola subito dopo l’annuncio della sua elezione – . Ringrazio il presidente Tajani per il lavoro che ha svolto, per il suo grande impegno e la sua dedizione a questa istituzione”.  Un lungo applauso dell’aula ha salutato il ringraziamento rivolto da Sassoli a Tajani.

“Siamo l’antidoto al nazionalismo”

“Non siamo un incidente della Storia, ma i figli e i nipoti di coloro che sono riusciti a trovare l’antidoto a quella degenerazione nazionalista che ha avvelenato la nostra storia. Se siamo europei – ha detto Sassoli al Parlamento Ue subito dopo la sua elezione in chiara contrapposizione al sovranismo (e, in patria, alla Lega) – è anche perché siamo innamorati dei nostri Paesi. Ma il nazionalismo che diventa ideologia e idolatria produce virus che stimolano istinti di superiorità e producono conflitti distruttivi”. All’Europa serve “recuperare lo spirito dei padri fondatori”, “coniugare crescita, protezione sociale e rispetto dell’ambiente” e “rilanciare gli investimenti sostenibili”, ha aggiunto l’ex giornalista Rai. Poi l’esponente del Pd ha sottolineato la volontà e l’impegno per incrementare “la parità di genere” e favorire “un maggior ruolo delle donne ai vertici dell’economia, della politica e del sociale”.

Non è mancato poi un passaggio a un altro tema caro ai dem, quello dell’accoglienza. Su questo fronte Sassoli ha denunciato l’eccessivo “scaricabarile fra governi” e invocando la riforma del Regolamento di Dublino. “Lo dovete ai cittadini europei che chiedono più solidarietà fra gli Stati membri – ha chiosato – lo dovete alla povera gente per quel senso di umanità che non vogliamo smarrire e che ci ha fatto grandi agli occhi del mondo”.

Tranne il Pd nessun partito italiano ha votato per lui

Da segnalare che solo il Pd, tra i partiti italiani, ha votato per Sassoli alla presidenza del Parlamento europeo. Forza Italia, a quanto si apprende, si è astenuta. La Lega e FdI hanno votato per Jan Zahradil (Conservatori Ecr). Il M5S ha invece lasciato libertà di coscienza. “Vittoria! David Sassoli presidente del Parlamento Europeo. Un Italiano del Pd tra le massime figure delle istituzioni europee. Il Governo Italiano ha fatto danni e ci ha isolato. Il Pd c’è e conta, al servizio delle Istituzioni e del nostro Paese”, ha esultato su Twitter il segretario nazionale del Pd, Nicola Zingaretti.

Adolfo Spezzaferro

5 Commenti

  1. Io sono Italiano e non europeo.Inoltre questo Sassoli è stato eletto solo da un 20% dei parlamentari italiani e quindi non lo considero espressione di alcuna volontà del popolo italiano e non mi rappresenta niente

  2. “DavidSassoli :

    “Le Organizzazioni non governative sanno che la porta del Parlamento è aperta e che la apriremo ancora di più”.

    “Un altro italiano anti-italiano al ParlamentoEuropeo.”, commento di Alessandro Cere.

    Riferimento, video testuale di questa sua dichiarazione nel seguente tweet di Alessandro Cere:

    https://twitter.com/AlessandroCere7/status/1146451537528578048

    Cordiali saluti.

    TheTruthseeker

    NB si può anche dire : l’ennesimo immigrazionista di origine ebraica che gode di ampi riflettori mediatici e politici, chissà come mai……..

  3. David ? …. e parlano male delle leggi del 1938… che identificavano gli ANTIitaliani ….
    invece ?
    Mala tempora currunt .
    NON siete , NON eravate e mai SARETE ITALIANI .

Commenta