Il Primato Nazionale mensile in edicola

Berlino, 30 ott – Con l’Europa ancora scossa per la strage islamista di Nizza, non hanno perso tempo i musulmani di Berlino a scendere in strada per urlare il loro caratteristico «Allah Akbar». Come riporta il Tagesspiegel, il fatto è avvenuto ieri sera a Neukölln, il quartiere multietnico della capitale tedesca. Secondo i dati resi noti dalla polizia, circa 150 manifestanti si sono riversati in piazza, e più precisamente a Hermannplatz, per dar vita a un sit-in durante il quale ha avuto luogo un comizio e sono stati scanditi cori contro la Francia «islamofoba».

Contro l’«islamofobia» della Francia

Stando sempre alle forze dell’ordine, i manifestanti sono scesi in piazza per protestare contro le vignette di Charlie Hebdo che avevano ridicolizzato Erdogan. In seguito il presidente turco aveva fortemente criticato Emmanuel Macron, invitando i suoi connazionali a boicottare i prodotti francesi, parlando della presunta «islamofobia» della Francia, e arrivando addirittura ad affermare che gli «islamici in Europa sono come gli ebrei durante il nazismo». In questo modo Erdogan ha aizzato gli animi dei musulmani residenti nel Vecchio continente, e non è escluso che l’attentato del killer islamista di Nizza sia un effetto di questa escalation.

Islamisti in piazza dopo la strage di Nizza

Ad ogni modo, la polizia berlinese ha affermato che alla manifestazione di Neukölln hanno partecipato anche noti affiliati alle frange islamiste presenti in Germania. I manifestanti, come detto, hanno protestato contro Macron e la sua presunta islamofobia, nonché contro le vignette di Charlie Hebdo: «Con queste caricature la Francia ha ferito profondamente il nostro islam», ha affermato un oratore durante il comizio. Alcuni dei presenti impugnavano dei cartelli con l’immagine del profeta Maometto e tutta la piazza ha scandito in coro «Allah Akbar». Le forze dell’ordine hanno parlato di una manifestazione che non è sfociata in violenze, ma che è comunque stata caratterizzata da toni molti accesi di intensità crescente. Resta significativo che la protesta sia avvenuta dopo la strage di Nizza.

Il video

 

Gabriele Costa

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. Fate un fax a Bergoglio.
    Mandategli un SMS.
    Fategli sapere ciò che sta accadendo.
    Fratres omnes ?! .

Commenta