Il Primato Nazionale mensile in edicola
Roma, 21 feb – Il Ghana è un importante produttore di petrolio. Eni, presente nella nazione africana dal 2009, è coinvolta nell’estrazione di greggio e gas naturale dai giacimenti di Sankofa e Gye Nyame. Di recente il cane a sei zampe ha esteso il suo raggio d’azione, siglando un accordo con il National board of small scale industries per offrire il suo appoggio a piccole e medie imprese nel distretto di Ellembelle, situato nella parte occidentale del Paese.
Grazie all’intesa 800 imprese otterranno formazione imprenditoriale, finanziaria e tecnica. Con questa iniziativa molti giovani in diverse comunità costiere vicino alle aree del Ghana dove Eni opera potranno beneficiare di questa opportunità, così da poter gestire le loro attività con maggiore efficienza grazie a una migliore contabilità e a una gestione finanziaria più accorta. Le piccole e medie imprese coinvolte avranno anche la possibilità di creare legami con realtà più grandi. In questo modo potranno migliorare la propria redditività e, al contempo, ridurre i rischi.

Eni in Ghana per promuovere una crescita più inclusiva

Il progetto fa parte di una campagna più ampio portato avanti dall’Eni in Ghana di concerto con governo. Il suo scopo è quello di promuovere una crescita economica più inclusiva e il benessere nelle aree in cui la società opera.
Il valore totale dell’investimento è pari a quasi 10 milioni di dollari e consentirà la nascita e lo sviluppo di piccole e medie imprese. Le quali a loro volto influenzeranno la crescita economica nel distretto di Ellembelle. Da parte sua anche il governo ghanese è molto soddisfatto dell’iniziativa, perchè fornisce la necessaria formazione tecnico-finanziaria di cui gli imprenditori hanno bisogno. Permettendo loro di operare al meglio, senza contare che la potenziale nascita di un nuovo distretto produttivo contribuirà, fra le altre cose, anche a ridurre il tasso di disoccupazione nell’area.
Giuseppe De Santis
Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta