Roma, 28 feb – Oggi il governo chiederà ai cittadini italiani di lasciare immediatamente la Russia: l’anticipazione arriva da Il Foglio ed è confermata dalla Farnesina proprio stamattina. Secondo quanto riportato ieri dal quotidiano fondato da Giuliano Ferrara, oggi ci sarà la comunicazione ufficiale. La decisione dell’evacuazione dei nostri concittadini segue quella di Stati Uniti e Francia. E in effetti a leggere il sito del ministero degli Esteri, una nota di questa mattina dell’Unità di crisi della Farnesina invita gli italiani in Russia a “rientrare tempestivamente“.

Farnesina: “Italia in Russia devono rientrare il prima possibile”

Il Foglio era ben informato, dunque, gli italiani lasceranno la Russia. Intanto, in Italia sono stati cancellati molti voli provenienti dalla Russia. Anche questa decisione arriva dopo che parecchi Stati hanno deciso di chiudere lo spazio aereo agli aerei di linea russi. A quanto pare, sempre secondo il quotidiano diretto da Claudio Cerasa, l’Italia infatti chiuderà anche i voli diretti in Russia. Sarebbe questa la spiegazione dell’ordine di evacuazione. Per evitare problemi di rimpatrio.

L’Ue ha disposto la chiusura dello spazio aereo ai voli dalla Russia

 “L’Unione europea ha disposto la chiusura dello spazio aereo ai voli provenienti dalla Federazione Russa, dal 27 febbraio 2022. Ciò comporta cancellazioni di voli e sospensione del traffico aereo tra la Federazione Russa e i Paesi dell’Ue, inclusa l’Italia, sin dalla giornata del 27 febbraio”. E’ quanto si legge sul sito del ministero degli Esteri. “In considerazione di questa misura e di possibili ulteriori restrizioni nelle prossime ore, si raccomanda fortemente ai connazionali presenti nel Paese a titolo temporaneo (turisti, studenti, persone in viaggio d’affari e simili) di organizzarsi tempestivamente per rientrare in Italia con i mezzi commerciali tuttora disponibili e di informarsi sui requisiti sanitari per il transito in Paesi esteri su questo sito e sui siti della rete diplomatico-consolare”. Si legge sul sito della Farnesina Viaggiare Sicuri.

Divieto Ue di effettuare transazioni con la Banca centrale russa

Il governo italiano, come è noto, in accordo con Ue e Nato, sta isolando la Russia a causa del conflitto in Ucraina. Oltre alle sanzioni, sono stati inflitti al governo di Mosca il divieto di effettuare transazioni con la Banca centrale russa e – come detto- il bando di tutte le compagnie aeree russe (compresi gli aerei privati). Nonché l’inserimento nella lista nera dell’Ue di decine di funzionari, militari e oligarchi che sostengono la guerra della Russia contro l’Ucraina.

Ludovica Colli

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta