Roma, 17 lug – Altro che scarpe, magliette e occhiali. In Brasile qualcuno ha pensato bene di fare un salto di qualità con la contraffazione, realizzando falsi prodotti di lusso. Niente orologi, quelli sono ormai scontati, parliamo di un livello ancora più alto e, se vogliamo, al limite dell’incredibile. Una fabbrica nel sud del Paese sudamericano, nello stato di Santa Caterina, produceva falsi modelli di Ferrari e Lamborghini.

I proprietari, padre e figlio, non si limitavano però alla “semplice” produzione, ma rivendevano anche le macchine sui social network a prezzi stracciati, ovvero dai 180mila ai 250mila Real brasiliani, pari a circa 42mila -60mila euro. Nulla, ovviamente, in confronto alle cifre chieste per i modelli originali, che in Brasile vanno dagli 1,5 ai 3 milioni di Real.


La polizia brasiliana ha arrestato i due contraffattori per crimini contro la proprietà industriale e ha sequestrato telai, stampi, utensili e fibre che venivano utilizzati per produrre le false auto di lusso. Sequestrate anche otto repliche semi-assemblate di due macchine. “In uno dei veicoli stavano installando il motore di una Chevrolet Omega” ha spiegato Angelo Fragelli, responsabile dell’indagine.

Adesso le forze dell’ordine stanno cercando di capire quante vetture sono state prodotte e poi vendute. Ferrari e Lamborghini, tra l’altro, hanno dei team che agiscono in diversi Paesi proprio per individuare operazioni illegali di questo tipo. Dopo l’arresto e l’interrogatorio della polizia, i due proprietari della fabbrica sono però stati rilasciati, in attesa del processo.

Alessandro Della Guglia

Commenti

commenti

2 Commenti

  1. Un mio amico comprò un rolex da 80.000 € a 3.500 € …. gli dissi , sei un fesso , o è rubato o è falso .
    Era falso …. almeno fosse stato rubato !
    (ricettazione … ma oggetto vero …)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here