Parigi, 11 gen – Il ministro dell’Interno francese Castaner ha rivelato che i gilet gialli hanno distrutto più del 60% degli autovelox presenti nel Paese. “Quasi il 60% dei dispositivi è stato neutralizzato, attaccato, distrutto da coloro che sostengono questo movimento”, ha dichiarato ai giornalisti in occasione dei saluti di Capodanno alla gendarmeria, definendo gli autori di questi atti vandalici come “imbecilli”.
Il ministro si riferiva agli autovelox fissi, che sono circa 2.500 in tutto il paese. “Ho visto degli idioti sui social network posare in foto accanto ai radar bruciati […]. Non gli auguro di affrontare mai la tragedia di un incidente mortale”, ha continuato. “La gendarmeria deve continuare a incrementare il suo operato, non per fare multe, ma per preservare vite”, ha concluso.

Molti gilet gialli – la cui protesta, ricordiamo, originò dal rifiuto di una “tassa verde” sulla benzina che rischiava di ricadere sproporzionatamente sui lavoratori delle zone extra-urbane – interpretano la presenza delle migliaia di autovelox sparse per il Paese come parte di un “racket” studiato a tavolino per generare guadagno, e non come un “dispositivo per salvare vite”. Il governo francese ha infatti raccolto quasi un miliardo di euro di multe nel 2017, e ci si aspetta che la cifra cresca significativamente nel 2019. Molti degli autovelox sono stati “neutralizzati” parzialmente coprendo gli obiettivi con vernice, nastro adesivo e altri materiali, ma in moltissimi casi sono stati semplicemente bruciati. Castaner è stato molto chiaro nell’affermare che i vandali sono “stupidi, incoscienti, incoerenti, se pensano che la loro rivalsa consista nel bruciare un dispositivo di regolazione della velocità”.

Il governo Macron si sta preparando per un altro weekend di proteste su larga scala. Il primo Ministro Edouard Philippe ha confermato la presenza di 80mila tra poliziotti e gendarmi nelle strade, di cui 5mila a Parigi. “Quasi ogni notte (…) gli alberi vengono tagliati in modo che possano cadere sulla strada mentre i veicoli passano, i pali della luce vengono spezzati e le cabine elettriche salatano in aria”, ha dichiarato. “Questa violenza quotidiana, portata avanti da estremisti scellerati, la stiamo monitorando, la anticiperemo e la puniremo”.

Cristina Gauri

Commenti

commenti

1 commento

  1. […] entreranno a gratis al Museo del Louvre? No, perché Il ministro dell’Interno francese Castaner ha rivelato che i gilet gialli hanno dis… Solo per artisti molto pazzi. Quando l’arte si fa veramente stronza e non ammette peli sullo […]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here