Il Primato Nazionale mensile in edicola

Parigi, 7 gen – Si è costituito Christophe Dettinger, l’ex campione di Francia dei massimi-leggeri ripreso in un video mentre nel pomeriggio di sabato 5 gennaio, durante la manifestazione dei gilet gialli, prende a pugni due poliziotti (con tanto di casco e scudo) a Parigi. Quello che ben presto è diventato il simbolo dell’Atto VIII, dell’ottavo sabato consecutivo della protesta contro Macron, è stato posto in stato di fermo.

Sangue di Enea Ritter

A dare l’annuncio è stato il ministro dell’Interno, Christophe Castaner, con un tweet.

Black Brain

Il video subito virale mostra l’uomo che prende a cazzotti due agenti, di cui uno ricoverato con 15 giorni di prognosi, riuscendo a far arretrare l’intero gruppo di gendarmi che cercava di contenere i manifestanti.

Il pugile dopo i fatti in questione era irreperibile. A consigliargli di costituirsi sarebbe stato il sue ex allenatore.

Sempre in un video, Dettinger ha a sua volta spiegato le ragioni del suo gesto, rivendicando la sua appartenenza ai gilet gialli. “Ho reagito male, ma mi sono difeso – chiarisce l’ex campione – ho avuto un momento di collera e ho caricato gli agenti ma ho visto la repressione della polizia, ho visto i gendarmi picchiare la gente“.

Poi l’ex campione nazionale afferma: “Sono un gilet giallo, sono preoccupato dalla situazione in quanto francese, sono orgoglioso di essere francese“. Circa la politicizzazione del movimento, precisa: “Io non sono né di estrema sinistra né di estrema destra, sono un cittadino medio”.

Infine, Dettinger incita il popolo francese e i gilet gialli a continuare la protesta.

Ludovica Colli

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. … Meno male che noi pecoroni non muoviamo un dito in quanto la nostra rabbia è stata tutta veicolata e politicizzata, altrimenti avremmo conosciuto da vicino gli agenti eurogendfor che in Francia nemmeno si son visti… I gilet gialli ci hanno dimostrato che esiste una alternativa al voto ma noi continuiamo pure a guardare il calcio e il grande fratello… Italiani pizza mandolino baffi neri!

  2. E non è tutto,dopo il suo arresto,i gialli hanno fatto una raccolta fondi per aiutare il pugile nelle questioni legali. In poco più di 24 h ,117e rotti euro erano stati raccolti,erano appunto,il governo democratico li ha sequestrati,sostenendo che è vergognoso aiutare un criminale. Io vivo in francia,vi assicuro che si e difeso,da un assalto di minimo 5 sbirri,ma hanno sbagliato persona,era molto che non vedevo la police arretrare cosi,forse nel’ atto primo al’ arc de trionfo,e il pugile tutte 8 le ha fatte. Quindi tanto criminale non lo e. Un saluto romano a noi.

Commenta