Il Primato Nazionale mensile in edicola

Evros, 4 mar – In Grecia tutta la popolazione si sta mobilitando per difendere il confine con la Turchia. Non sono dunque solo polizia ed esercito ad opporsi alle decine di migliaia di immigrati che, spinti dal presidente turco Erdogan, stanno tentando di oltrepassare il confine per entrare in Europa. Anche gli agricoltori della prefettura di Evros, la più orientale della Grecia al confine con la Turchia, almeno da ieri sera stanno pattugliando il confine. 

Trattori in movimento lungo il confine con la Turchia 

Gli immigrati si stanno spostando verso sud

Nelle immagini diffuse sui social da alcuni abitanti di Alessandropoli, capoluogo della prefettura di Evros, si vedono alcuni trattori muoversi lungo il confine orientale. Come riporta il media locale Evros News, gli immigrati si sono trasferiti dalla frontiera di Kastanies, località nel nord della regione greca al confine con la Turchia dove nei giorni scorsi si sono verificati gli scontri con la polizia, in un luogo più a sud, sempre lungo il confine naturale rappresentato dal fiume Evros.

La situazione resta difficile ed è in continua evoluzione, ma il popolo greco sta senz’altro offrendo un grande esempio di coesione nella volontà di difendere il confine. Greco, ma anche europeo.

NB – Sebbene la foto in anteprima è di “repertorio”, la notizia è reale. Ecco qui altre fonti greche che confermano la notizia dell’impegno degli agricoltori al fianco di esercito e polizia

Davide Di Stefano

3 Commenti

Commenta