Roma, 7 lug – A sorpresa, il ministro degli Esteri italiano, Enzo Moavero Milanesi, è appena atterrato a Tripoli per la sua prima visita in Libia. Moavero incontrerà il presidente Fajez Serraj, il vice Ahmed Maitig (che fino a ieri mattina era a Roma dove ha avuto un colloquio con il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini) oltre al suo omologo libico Siala. La Farnesina ha preparato la missione di Moavero con lo scopo di “riordinare complessivamente i vari pezzi del puzzle libico: i temi della lotta ai trafficanti di migranti e gli impegni contro il terrorismo possono avere successo solo se ripartono gli sforzi per stabilizzare il quadro politico, facendo ripartire il lavoro di mediazione delle Nazioni Unite“.
Il nuovo governo italiano si è impegnato a fornire nuovi mezzi navali alla Marina e alla Guardia costiera libiche e Moavero Milanesi discuterà anche i dettagli politici di questo accordo che è stato avviato dal vicepremier Salvini, in visita ufficiale in Libia nei giorni scorsi.

3 Commenti

  1. Notizie incredibili……..dopo anni di cloaca piddina ministri italiani che si impegnano per il nostro e il loro paese……..speriamo non sia un sogno…….non svegliatemi.

Commenta