Roma, 7 lug – Laura Boldrini, immigrazionista e partigiana dell’accoglienza, attacca con toni deliranti il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini per la linea del governo anti-trafficanti, con i porti chiusi alle nave delle Ong. L’ex presidente della Camera lo definisce “un bullo, indegno, anti-italiano” che “si crede forte, ma nessuno gli dà retta“. Questo perché il leader della Lega aveva ironizzato sull’iniziativa lanciata da Libera di don Ciotti e sinistre varie contro “l’emorragia di umanità”: “Che peccato, in casa non ho trovato neanche una maglietta rossa da esibire oggi…“. E l’emoticon di un bacio. Questo il commento su Facebook. Durissima la reazione della Boldrini: “Spero che ai suoi figli non avvenga ciò che lui sta riservando a tanti bambini“, dice la Boldrini, che si dice convinta che “un patto con l’Ungheria” stia “sacrificando gli interessi degli italiani” e che Salvini si stia illudendo per quanto riguarda la Libia: “Non eseguiranno mai i suoi ordini“.
Insomma, siamo alle solite: la sinistra, incarnata alla perfezione dall'”esponenta” di LeU, si augura il peggio per l’Italia e gli italiani, pur di attaccare gli avversari politici. Poi l’ex presidente della Camera parla anche degli altri componenti del governo e del presidente del Consiglio Conte, definendoli “soggetti di contorno” e ipotizzando addirittura una apocalittica “disgregazione dell’Ue” e l’isolamento dell’Italia sullo scenario internazionale.
Anche don Ciotti replica al vicepremier: “Gliela porto molto volentieri una maglietta al Viminale, un piccolo gesto, fatto con rispetto“.
Magliette rosse a parte, Boldrini & compagni vivono su un altro pianeta. E’ l’unica spiegazione possibile per queste uscite – “Italia isolata”, “nessuno dà retta al governo” – che cozzano palesemente contro la realtà dei fatti. Per non parlare dell’incapacità di imparare dai propri errori di valutazione politica: demonizzare Berlusconi l’ha fatto vincere per vent’anni.
Adolfo Spezzaferro


6 Commenti

  1. Bullo??? Indegno??? Come si permette di straparlare questa ignobile arrogante sinistra,autoreferenziale e parziale,indegna lei di essere italiana………i patrioti vedendola si rivoltano nella tomba, quei pochi milioni di italiani ancora vivi e sani vomitano al solo pensiero di udire la sua voce sgradevole e gracchiante……..la presidenta boldrina,tipica vergogna parassita, immigrazionista ed infame …….lei , minnito e gentilone ……..vigliacchi con la povera Pamela e sempre pronti a difendere il luridume islamico africano…….auguroni.

  2. …le ”magliette rosse” non gli serviranno ai radical chic…da oggi i soldi, per le ville , dovranno trovarli per altre strade….la pacchia del vivere sulle spalle dei profughi è finita..Se, veramente, a loro interessano i VERI profughi ( donne, bambini ) si diano da fare per selezionare i veri bisognosi d’aiuto da chi viene per vivere a sbafo….L’odio per la cultura, il vivere, la filosofia , della penisola italiana è, per questi individui, una soluzione alle loro incapacità. Un ‘pensiero” distorto da una voglia di appartenere a diverse culture …esterofilia da caso psichiatrico…: tutto , per loro, è meglio del parlare italiano..vivere in modo italiano..mangiare, respirare, bere italiano…essere italiano…

Commenta